Gastronauta Torna alla Home

ricerca
per:
  • Prodottiprodotti
  • Luoghiluoghi
  • Idee in cucinaidee in cucina
  • parola
  • Regioneregione
ordina
per:

GastronautaTorna alla Home

Zibo, se l'alta ristorazione viaggia su due ruote

Due cuochi itineranti che portano su strada pasta ripiena d'autore


Pubblicato da Irene Vianello il 20/04/2017
Zibo non è un normale food truck. Zibo ha una marcia in più, è alta ristorazione portata su due ruote, è anni di studio in ristoranti stellati messi a servizio di una formula di gastronomia itinerante del tutto differente, è passione, ricerca e sperimentazione. Giulio e Alessandro si sono conosciuti nel 2010 ad Alma, la scuola di alta formazione di Gualtiero Marchesi. Dopo l’esperienza formativa, le loro strade si sono separate: Giulio ha lavorato presso Marzapane a Roma, la Madia a Licata e il Pont de Ferr a Milano, Alessandro invece è andato in Emilia Romagna e precisamente a Cesenatico alla Buca per poi fare anche un’esperienza all’estero, a Bilbao, presso l’Asador Extebarri. Nel 2015 si ritrovano e iniziano a pensare a come lavorare assieme, a come mettere a frutto nel migliore dei modi le esperienze acquisite dopo diversi anni nelle brigate di alcuni tra i migliori ristoranti italiani. Per un attimo hanno pensato di intraprendere la carriera ristorativa, ma poi hanno capito che stare fermi nello stesso posto non faceva per loro e quindi decidono di portare in giro la loro cucina.

Nasce così nell’aprile 2015 Zibo, il loro food truck dove la cucina tradizionale viene interpretata, rivisitata e studiata appositamente per essere alla portata di tutti – d’altronde stiamo sempre parlando di street food -, facilmente consumabile in piedi e, soprattutto, decisamente sorprendente. Decidono quindi di puntare sulla pasta ripiena e di inserire alcuni tra i sughi tipici della cucina italiana, come la carbonara o l’amatriciana, all’interno della pasta. Non ci vuole molto tempo prima che Giulio e Alessandro arrivino a conquistare i palati italiani con i loro “Ravioli ripieni di carbonara”, definiti illegali dalle più importanti riviste di settore. Si tratta di tortelli fatti con tuorli d’uovo, ripieni con tre formaggi diversi e serviti con del guanciale croccante sopra: si mangiano in un sol boccone e racchiudono tutta la cremosità, la croccantezza e il gusto della vera carbonara. Con questo piatto hanno anche vinto il primo premio come Miglior Street Food d’Italia 2016, presso il ristorante Da Vittorio a Brusaporto.
Alla base del lavoro di Zibo, c’è una grande preparazione prima di ogni evento, grazie a un laboratorio attrezzato che gli consente di essere anche in grado di organizzare catering per eventi privati, matrimoni, aziende di altissima qualità e gli dà la possibilità di portare per strada dei piatti veramente unici. Potrete cedere in tentazione e assaggiare queste prelibatezze a Gourmandia, da venerdì 12 maggio alle ore 18.00 a lunedì 15 alle ore 15.00. Non perdete l’occasione, Zibo è veramente un food truck da 110 e lode!
-
ZIBO – CUOCHI ITINERANTI
Giulio 339.1452973 - Alessandro 340.9671642
info@zibocuochi.com
www.cuochiitineranti.it

Condividi su



Lascia un commento

0 commenti

Top