Non è estate senza bollicine

Il Turbante 2012 della Cantina Gnavi Carlo è ottimo per appagare la voglia estiva di bollicine


In concomitanza con il mese di agosto inizia l’irrefrenabile ricerca di spumanti che siano in grado di appagare la mia necessità di bere bollicine di qualità, servite freschissime. Ho avuto occasione di gustare questo spumante metodo classico Turbante della cantina Gnavi Carlo, durante un mio breve soggiorno a Coredo nella Val di Non e mi è piaciuto davvero molto. Per essere chiari, non mi ci sono imbattuto casualmente, ma me lo sono portato appositamente da casa per godermelo tra le cime dei pini neri che circondano il piccolo chalet adibito, per pochi e impagabili giorni di riposo, a mia dimora estiva.

Lo spumante in questione è l’ultimo nato in cantina e voluto fortemente dal Sig. Carlo che la dirige. È un “pas dosé”, ovvero ottenuto senza l’aggiunta del “liqueur d’expedition”, che è l’ultima tappa nella produzione di uno spumante: si aggiunge uno sciroppo di dosaggio per rabboccare il vino fuoriuscito dalla bottiglia durante la sboccatura e che determina la quantità di zucchero presente nello spumante. Nel nostro Turbante non è stato aggiunto nessun “liqueur d’expedition”, ma solo vino dello stesso tipo. Ecco perché questo spumante appare decisamente, e piacevolmente, secco. Gli spumanti così ottenuti sono piuttosto pregiati perché richiedono grande abilità da parte del produttore, non essendo, una volta prodotti, “aggiustabili”. Il Turbante è anche un “millesimato” ovvero è ottenuto con uve per almeno l’85% della stessa annata o vendemmia (millésime in francese), che nel nostro caso è la 2012. Ho degustato questo vino senza abbinarlo ad alcuna pietanza e come semplice, ma fantastico, aperitivo.
-
Turbante - Spumante Metodo Classico Pas Dosè Millesimato 2012 - GNAVI CARLO
Uve: 100% Erbaluce di Caluso DOCG

  • Analisi visiva: giallo paglierino brillante, perlage fine e persistente, spuma leggera,
    evanescente
  • Analisi olfattiva: crosta di pane e piccoli fiori bianchi
  • Analisi gustativa: secco, fresco, armonico
  • Temperatura di servizio: 6/8° C
  • Acquistabile con l’app Enosocial® al prezzo richiesto dal produttore di Euro 22.00 per bottiglia (seguire le istruzioni in blue qui sotto)


N.B. Se sei una cantina e vuoi far assaggiare il tuo vino, scrivi a L'Arusnate: larusnate@enosocial.com

ADV

Leggi anche


Bisol, i pionieri del Prosecco Superiore

La Redazione il 04 dic 2018

Un Chianti bello e buono

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 28 nov 2018

Birre ibride al confine con il vino firmate Klanbarrique

Cristina Rombolà il 20 nov 2018