Addio a Mirko Stocchetto, l'inventore del Negroni Sbagliato

Il titolare del Bar Basso se n'è andato ieri, a 86 anni


L’insegna rossa al neon, faro luminoso delle notti milanesi, ieri era spenta. Da questo momento in poi l’aria che si respirerà al Bar Basso non sarà più la stessa: Mirko Stocchetto, titolare del locale, ci ha lasciati all’età di 86 anni. Con la sua morte se n’è andata un’icona del bere bene meneghino che ha cambiato la storia della mixologia italiana con l’invenzione, negli anni Settanta, del Negroni sbagliato, servito in scenografici bicchieroni con grandi cubi di ghiaccio.

A consacrare Mirko e il suo Bar Basso alla leggenda fu un errore dato dalla variazione della ricetta classica del Negroni: al consolidato gin, nella miscela con Campari e Martini Rosso, Mirko sostituisce le bollicine nazionali. Classe 1931, veneziano di nascita, Stocchetto aveva imparato il mestiere dal non plus ultra dei bartender della penisola: la sua formazione inizia infatti all'Harry's Bar di Venezia con Giuseppe Cipriani, da cui apprende la vera arte dei cocktail. Dopo una lunga esperienza a Cortina e diversi viaggi in giro per il mondo, Mirko decide di importare in una città industriale, come Milano, la cultura del long drink all’italiana.

È il 1967 quando rileva, dal signor Giuseppe Basso, quella che è poi diventata l’insegna rossa più popolare della città della Madonnina, e non solo. Per attirare più clienti fa disegnare da illustri designer i bicchieroni (ormai riconducibili all’identità di questo luogo) per i suoi nuovi cocktail. Il successo è immediato: negli anni il bar diventa una garanzia per i milanesi e la sua fama valica anche i confini nazionali. Dal 1984 la gestione del locale passa al figlio di Mirko, Maurizio che continua a portare avanti la filosofia del padre. Con quell'aria malinconica e romantica da Vecchia Milano, il Bar Basso è rimasto coerente nel tempo all’arredo anni Settanta, che nel suo caso non coincide con il ritorno temporaneo e modaiolo al vintage, e non è mai sceso a compromessi con l’aperitivo a buffet. Qui si beve rigorosamente come una volta: il cocktail è accompagnato da patatine, noccioline, olive e qualche stuzzichino cha hanno il compito di stimolare la cena, non di sostituirla.

-

BAR BASSO

Via Plinio 39

02.29400580

barbassomilano@gmail.com

www.barbasso.com

ADV

Leggi anche


Cocktail e baccalà

Davide Paolini il 01 ago 2017

Cocktail ad arte

Valentina Colombo il 21 lug 2016

Il numero uno dei bartender

Stefano Tosoni (DistilledDistrict.com) il 25 giu 2016