Altro che Black Friday, il nostro Venerdì è Verde

La start up fiorentina, dedicata alla spesa da produttori e artigiani locali, lancia il Green Friday


Cosa sia il Black Friday è impossibile non saperlo, data la martellante pubblicità che leggiamo ovunque e che ci raggiunge ogni giorno nelle nostre caselle di posta elettronica. Il fatto che questa tradizione americana, di consumismo superfluo e sfrenato, sia entrata prepotentemente nella nostra cultura è un po’ un mistero, come quello di Halloween, ma ci riguarda poco in questa sede.

Più interessante invece è svelarvi cosa sia il Green Friday, una trovata tutta italiana che propone una versione alternativa, intelligente, ecologica e sostenibile del venerdì nero, colorandolo di verde. A lanciare il Green Friday è Genuino.Zero, la start up fiorentina che consegna a domicilio i prodotti di contadini e artigiani locali. Il Green Friday non dura un giorno, come il Black, ma un’intera settimana e ha come obiettivo quello di supportare le botteghe indipendenti e le micro produzioni artigianali, non solo food, in un periodo buio in cui a soccombere sono soprattutto le piccole aziende.

Dal 23 al 30 novembre, quindi, anziché andare a caccia del ribasso, fatevi un giro nel sito di Genuino Zero per scoprire le belle attività locali, artigianali, che realizzano i loro manufatti con lentezza, senza la fretta e la standardizzazione della produzione industriale, e dando il giusto valore alla manodopera, capitale umano che non va sfruttato e non può avere sconti, né sottocosti. Genuino.Zero ha selezionato alcune “botteghe” amiche, accomunate da un unico fil roouge: sono imprese femminili, sostenibili, artigianali e indipendenti. Nella settimana che tutto il mondo dedicherà agli acquisti senza senso a basso prezzo, la start up di Chiara Brandi va controtendenza, selezionando pochi prodotti, ma buoni e a prezzo equo e sostenibile.

Si va dai complementi d’arredo per tavola e cucina di Waxmore, realizzati con stoffe Wax e con progetti di inclusione sociale agli oggetti in cotone 100% naturale per la casa e la cura della persona, ricamati a mano e totalmente riciclabili di T.Art.Lab. Non possono mancare i libri dell’indipendente e di quartiere Libreria OnTheRoad perché leggere è un bene essenziale e ci permette di viaggiare con la mente, anche se siamo chiusi in casa. Insomma, essere verdi in un venerdì nero è possibile. Basta andare sul sito www.genuinopuntozero.it e, insieme a una spesa consapevole e ragionata, potete scegliere i vostri acquisti sostenibili.

Contatti

Genuino.Zero

Piazza Madonna della Neve 7 (c/0 Murate Idea Park), Firenze
info@genuinopuntozero.it
www.genuinopuntozero.it

ADV

Leggi anche


Marche, il bello e il buono di Cartoceto

Davide Paolini il 13 ago 2020

La filiera della ristorazione sarà pronta a riaprire?

Davide Paolini il 13 mag 2020

Qui Liguria: 6 attività con consegna a domicilio

Cristina Rombolà il 24 apr 2020