Il 6, 7 e 8 marzo tutti Insi&me in Franciacorta

Inizia oggi il festival dedicato agli amanti del vino e della buona cucina


30 anni e non sentirli: il consorzio Franciacorta fa il compleanno. Era il 5 marzo 1990 quando a Colombaro di Corte Franca, un piccolo gruppo di produttori del territorio lo fondò, con Paolo Rabotti come primo presidente. Trent’anni di crescita e di successi, resi possibili dalla determinazione e costanza dei “padri fondatori” che hanno saputo comprendere e valorizzare una tradizione viticola che ha radici nel ‘500. Dalle curtes francae, ai vini “mordaci” del XVI secolo, alla DOC, fino alle DOCG, la Franciacorta vanta una storia antica e coinvolgente in cui il vino è sempre stato un grande protagonista. Anche oggi, attraverso una viticoltura leader nella sostenibilità, la terra resta al centro delle sfide dei produttori che ogni giorno concretamente contribuiscono a sviluppare progetti innovativi a tutela e valorizzazione dell’ambiente; oggi anche in collaborazione con l’università di Brescia, Milano, Padova e San Michele all’Adige.

Per celebrare al meglio questa gloriosa nascita il 6,7 e 8 marzo la Franciacorta festeggia con INSI&ME in Franciacorta, un Festival tutto nuovo dedicato non solo ai wine lovers, ma soprattutto agli amanti della buona cucina e della cultura. Un’occasione unica per conoscere il territorio in un periodo non convenzionale. “Non esiste un grande vino senza un grande territorio - dice Silvano Brescianini, Presidente del Consorzio - e c’è ancora moltissimo da fare per la sua valorizzazione e soprattutto per riscattare la memoria storica della Franciacorta. Vogliamo portare i visitatori a riscoprire questi posti, a viverli e a conoscerli, perché rappresentano una grandissima risorsa, nonché una splendida testimonianza delle antiche origini del nostro territorio”.

Protagonisti del Festival saranno gli chef franciacortini, che realizzeranno pranzi e cene a quattro mani con colleghi provenienti da tutta Italia e dal mondo. Menù creativi (a partire da 45€), in cui la cucina tradizionale sarà mescolata ai sapori di altri luoghi, raccontati sapientemente nei piatti degli chef ospiti. I ricercati abbinamenti, esaltati come sempre da un buon calice di Franciacorta, sapranno stupire anche i palati più raffinati. In alcuni dei ristoranti anche menù dedicati a Vittorio Fusari, chef icona del territorio, scomparso prematuramente lo scorso gennaio. Non mancheranno le visite guidate e degustazioni presso le rinomate cantine e i produttori tipici, che apriranno le porte ad appassionati, turisti e curiosi. Gli eventi avverranno nel rispetto del decreto Conte e delle misure restrittive applicate alla Regione Lombardia per contenere il Coronavirus. Non vi resta che segnare l’appuntamento in agenda e brindare ai 30 anni di Franciacorta.

Contatti

Franciacorta

030.7760477
info@franciacorta.net
www.franciacorta.net

ADV

Leggi anche


Le schiacciate dell'Antico Vinaio arrivano a Milano

Cristina Rombolà il 26 feb 2020

La cucina contemporanea di Bartolini al Mudec

Davide Paolini il 17 feb 2020

Come sono veraci le vongole a Bergamo!

Davide Paolini il 21 gen 2020