Torna a inizio pagina

Benvenuto 2013 tra altri dolci e riciclo del cenone

L'anno nuovo si apre all'insegna della riscoperta delle altre tradizioni dolciarie natalizie e del recupero in cucina


Insieme ai dolci star del Natale (panettone e pandoro) che si trovano su tutto il suolo italiano, sia in versione artigianale sia in quella industriale, esistono altre golosità legate ad un particolare territorio e che ne rappresentano la storia e la tradizione delle feste. Come la cubbaita, la giuggiulena, la spongata, la gubana, il panforte ecc.


La Toscana poi custodisce numerosi dolci tipici di queste festività. Una bella storia è quella del Panpepato che pare essere l’evoluzione del Melatello, un semplice preparato a base di farina e di acqua melata ovvero l’acqua adoperata per risciacquare i recipienti che avevano contenuto il miele. Successivamente arrivarono gli altri ingredienti: noci, mandorle, canditi, cannella, chiodi di garofano, noce moscata e naturalmente il pepe. La tradizione del panpepato si è poi diffusa in altre regioni, tanto che lo si può trovare nelle pasticcerie di Lazio, Umbria ed Emilia romagna.


Insieme al Gastronata, sabato 29 dicembre alle 11 su Radio24, si scopriranno le loro origini e storie, ma anche gli abbinamenti inusuali che si possono fare con le birre invernali e i distillati.


Il 1° gennaio invece vi aspettiamo alle ore 12 (Radio24) per darvi suggerimenti su come riciclare i resti del cenone in modo da non buttare via niente di tutta quella abbondanza con cui abbiamo festeggiato l’arrivo dell’anno nuovo. Perché il 2013 possa iniziare con un nuovo motto in cucina: no allo spreco!


ASCOLTA LA TRASMISSIONE IN DIRETTA >>>


ADV

Leggi anche


Casatiello e tortano napoletano: il derby

Davide Paolini il 12 apr 2021

Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021

Colomba pasquale, come riconoscere quella più buona

La Redazione il 02 apr 2021