Torna a inizio pagina

Chi conferisce plusvalore al vino?

Enologo, winemaker e marchio d'azienda si contendono il primato


Quando una bottiglia si veste dell'informazione dell'origine, del vitigno, dei partecipanti alla sua creazione, produttore o marchio di una azienda, agronomo ed enologo, capita che chi assaggia il vino possa venire influenzato sul giudizio finale. E allora viene da chiedersi se la griffe, la fama di un enologo (o winemaker), possa incidere sulla valutazione di un vino tanto quanto il marchio dell'azienda che lo produce. Soprattutto qualche anno fa questo fenomeno di plusvalenza da parte degli enologi di grido è stato avvertito sul mercato.


Ne parliamo nella puntata de Il Gastronauta di sabato 3 dicembre insieme a:


FRANCO ZILIANI | Giornalista ed esperto di vino

Internet Gourmet

CARLO CAMBI | Critico e giornalista

FABIO GIAVEDONI | Responsabile Guida Slow Wine dello Slow Food

Da Burde di Firenze

Enoteca osteria Zanini di Bergamo


Se volete raccontare la vostra esperienza lasciate un commento in bacheca oppure chiamate in diretta il numero 800 240024 o inviate un sms al 349 2386666.



RIASCOLTA LA TRASMISSIONE >>>






ADV

Leggi anche


Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021

Colomba pasquale, come riconoscere quella più buona

La Redazione il 02 apr 2021

Lampredotto, cibo di strada democratico

Davide Paolini il 01 apr 2021