Torna a inizio pagina

Il vino si può classificare in industriale o naturale?

Una questione che accende gli animi di appassionati ed esperti del settore


mail di un radioascoltatore arrivata in redazione qualche giorno fa ha aperto un interessante dibattito che si è sviluppato sui termini industriale e naturale in enologia. La questione è se tali definizioni siano artificiose, e dunque non abbiano nulla a che vedere con la produzione del vino, oppure abbiano ragione di essere.








 intervengono:


ANTONELLO MAIETTA | Presidente AIS Associazione Italiana Sommeliers

MAURIZIO GILY | Direttore rivista Millevigne, titolare Studio Maurizio Gily Casale Monferrato (AL)

DONATO LANATI | Enologo e docente di Tecnologia Enologica al corso di laurea di secondo livello della facoltà di Agraria di Torino

LAMBERTO VALLARINO GANCIA | Presidente Federazione Industriali del Vino


Se avete qualcosa da dire anche voi lasciate un commento in bacheca, su Facebook o su Twitter, oppure chiamate in diretta il numero 800240024 o inviate un sms al 3492386666.


RIASCOLTA LA TRASMISSIONE >>>


ADV

Leggi anche


Casatiello e tortano napoletano: il derby

Davide Paolini il 12 apr 2021

Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021

Colomba pasquale, come riconoscere quella più buona

La Redazione il 02 apr 2021