Torna a inizio pagina

Le parole che muovono il vino

Gli escamotage della comunicazione vitivinicola. Sono le parole che muovono il settore enologico e che lo conformano ai costumi della società



Vino

Il linguaggio del vino

Il linguaggio nel vino riflette i cambiamenti e gli sviluppi del gusto, troppo spesso influenzati da effimere mode del momento. Proliferano i nomi e le Marche che fanno riferimento ai vitigni, ai metodi di produzione, all’impatto sull’ambiente.

E’ ancora possibile parlare solo di vino come prodotto e come tradizione o queste terminologie rischiano di compromettere l’aspetto più autentico del frutto dell’uva? Tutte queste parole sono solo un escamotage di comunicazione per attrarre le diverse tribù di consumatori o sono legate a contenuti più profondi? 

Alle parole che muovono il vino sarà dedicata la trasmissione del Gastronauta di domenica 19 aprile, alle ore 12 su Radio 24. Intervengono: 

RICCARDO COTARELLA | Presidente Assoenologi

DONATO LANATI | Docente di Tecnologia enologica alla Facoltà di Agraria dell’Università di  Torino

GIACOMO MOJOLI | Docente al Politecnico milano

MARCO CAPRAI | Azienda Agricola Arnaldo Caprai di Montefalco (PG)

ANDREA DI FABIO | Cantina Tollo

ATTILIO SCIENZA | Docente di Viticoltura presso l’Università degli Studi di Milano

SILVIA ZUCCONI | Wine Monitor Nomisma
 

ADV

Leggi anche


Un vino rosé fa primavera

Cristina Rombolà il 24 mar 2021

La spesa in via Sarpi, la Chinatown di Milano

Davide Paolini il 02 feb 2021

Bottiglie parlanti

Davide Paolini il 10 dic 2020