Torna a inizio pagina

Quale lievito naturale?

Domenica in diretta da Panettone tutto l'anno il gastronauta parlerà di lievito naturale con un pasticcere, un pizzaiolo, un panettiere e una tecnologa alimentare


Lievito naturale è il nuovo verbo del presente. In panetteria, in pizzeria, in pasticceria, al ristorante, persino al supermercato, la sua richiesta continua a crescere in maniera esponenziale. Nominarlo è diventato uno status symbol e il suo consumo anima forum su internet e discussioni al bar, in ufficio, in vacanza. 
 

Gli esperti non hanno dubbi sui vantaggi dell'utilizzo del lievito naturale nella produzione di panettone: il pasticciere, il pizzaiolo, il panettiere, lo chef e la tecnologa, tutti  d’accordo. Ma a quale lievito ci si riferisce: pasta acida, pasta madre, lievito secco, lievito liquido o  lievito di birra? Si può ottenere un lievito naturale senza glutine? Il prodotto che ne deriva può considerarsi panettone?  L’utilizzo di tanti termini come sinonimo di lievito naturale può generare degli inghippi comunicativi?

 

Questa domenica alle ore 12.00 in diretta dall’evento Panettone tutto l’anno non perdetevi la puntata del Gastronauta dedicata al lievito naturale. Intervengono:


VINCENZO TIRI | Pasticceria Tiri 1957 di Acerenza (PZ)

RENATO BOSCO | Pizzeria Saporè di San Martino Buon Albergo (VR)

PIERLUIGI ROSCIOLI | Antico Forno Roscioli di Roma

MAX ALAJMO | Ristorante Le Calandre di Sarmeola di Rubano (PD)

FRANCESCA MORANDIN |  Tecnologa Alimentare 
 

ADV

Leggi anche


Il Panettone va mangiato tutto l’anno

La Redazione il 21 gen 2021

La lingua in cucina

Antonio Nobile il 10 feb 2017

La lunga notte dei Maestri del Lievito Madre

Davide Paolini il 23 lug 2016