Torna a inizio pagina

Scaramanzia di Capodanno

Per il cenone di fine anno ci sono piatti che, per scaramanzia, non possono mancare


Un altro anno è andato e, come sempre, ci si augura che quello nuovo sia migliore del precedente. Come buon auspicio perché questo accada si ricorre anche a espedienti gastronomici portafortuna. Credenze antiche che affondano le loro origini nella notte dei tempi, a cui perfino i meno scaramantici finiscono per cedere.

Non c’è tavola imbandita per il cenone di Capodanno non presenziata da lenticchie, chicchi d’uva e capitone (femmina dell’anguilla), il cui assaggio prima dello scoccare della mezzanotte dovrebbe richiamare buona sorte, ricchezza e salute.

Ma perché questi alimenti sono considerati ben auguranti? Quali sono i modi per cucinare al meglio il capitone? Con quali piatti vanno servite le lenticchie? I chicchi d’uva, oltre che come decorazione, in che modo si possono valorizzare nelle diverse portate? Con quali vini abbinare il capitone e le lenticchie? Quali bollicine usare come soluzione a tutto pasto per il cenone di Capodanno?
(foto: ricette.donnamoderna.com) 

Ai portafortuna gastronomici di Capodanno sarà dedicata la puntata de Il Gastronauta di domenica 28 dicembre, alle ore 12 su Radio24. Intervengono:

ADUA VILLA | Sommelier, autrice del libro “vino rosso, Tacco 12” Cairo ed.
MARINO NIOLA |  Antropologo, Docente all’Università di Napoli
MARIA GRAZIA SONCINI |  Cuoca della Capanna di Eraclio di Codigoro (FE)
GIOVANNI GIACOBBE | Macelleria Giacobbe di Sassello (SV)
ANTONIO TUBELLI | chef, Storico della Cucina Napoletana
MASSIMO BOTTURA | Chef osteria Francescana di Modena
SIMONE SALVINI | Chef vegano
VITTORIO CASTELLANI | Chef Kumalè

RIASCOLTA IL PODCAST

 

ADV

Leggi anche


La Babele del cibo

Davide Paolini il 04 set 2017

Il cibo non solo come nutrimento

Valentina Colombo il 14 giu 2017

Se la cucina ritorna al futuro

Davide Paolini il 17 mag 2017