Torna a inizio pagina

Terra d’ Abruzzo

Puntata radiofonica dedicata a questa regione ricca di delizie gastronomiche e di paesaggi incantevoli


Terra generosa, terra di transumanza, di pastori, di latte, di formaggi, ma anche di ottime carni e di straordinari salumi. L’Abruzzo è una regione molto accogliente e con una tradizione culinaria che va oltre le mode del momento. Una favorevole posizione geografica e dei paesaggi suggestivi in cui il mare si alterna alla montagna: il Gran Sasso e la Maiella si diradano verso le lunghe spiagge adriatiche. Avventurarsi in borghi di montagna e paeselli sul mare,  tra fontane, strade ciottolate, chiese, castelli e scoprire una grande varietà gastronomica, ricca di sapori, profumi e prodotti  altrove introvabili.

Questo è l’Abruzzo. Dalla deliziosa Ventricina del Vastese, il salame rosso fatto artigianalmente con grasso duro e carni di cosce, lombo e spalla, condite con sale, pepe, semi di finocchietto selvatico e polvere di peperone dolce insaccate nello stomaco del maiale; alla mortadella di Campotosto (detta anche coglioni di mulo) ovvero una mortadella  cruda dal cuore di lardo, preparata con carne suina magra (spalla e lombo), unita a grasso e pancetta, poi condita con sale e pepe.  

Nell’alto Pescarese, in particolare nella zona di Farindola, si produce lo squisito pecorino fatto con latte ovino e uno speciale caglio, ottenuto con il rivestimento dello stomaco del maiale, tagliato in listarelle e fatto macerare in un fiasco di vino, con pepe e sale grosso. Il versante meridionale del Gran Sasso, soprattutto Castel del Monte, è la zona di produzione del Canestrato, il formaggio a latte ovino che prende il suo nome dalle fiscelle intrecciate che contengono la cagliata e che conferiscono alla crosta del latticino la caratteristica rigatura.  E come dimenticare lo zafferano purissimo dell’altopiano di Navelli, in provincia dell’Aquila? I confetti di Sulmona? O le specialità dolciarie come le Sise de le Monache, tre cupolette di pan di Spagna, ripiene di crema e velate di zucchero? 


 

Di questa meravigliosa regione, dei suoi prodotti e delle specialità culinarie degustabili solo in loco, parlerò sabato 28 settembre, alle 11 su Radio 24 con:
 

MARINA CVETIC MASCIARELLI | Az. Agr. Masciarelli di Chieti 

PEPPINO TINARI | chef del ristorante Villa Maiella di Guardiagrele (CH)

NIKO ROMITO | chef del ristorante Reale e patron dell’albergo Casa Donna di Castel di Sangro (AQ)

FRANCESCO VALENTINI | Az. Agr. Valentini di Loreto Aprutino (PE)

TONINO VERNA | presidente Cantina Tollo di Tollo (CH)

RAFFAELE CAVALLO | governatore Abruzzo Slow Food 

MICHELE PICCIRILLI | Ventricina e Dintorni di Roccaspinalveti (CH) 

GIULIO PETRONIO | Az. Zoot. Gran Sasso di Castel Del Monte (AQ) 

PIETROPAOLO MARTINELLI | Az. Agr. Martinelli Pietropaolo di Farindola (PE)

SABATINO DI PROPERZIO | Fattoria La Valentina srl di Spoltore (PE)

 

ADV

Leggi anche


Pastorie, ristorante di cucina abruzzese a Roma

Andrea Febo il 11 mar 2021

Italian Signature Wines Academy consiglia...Il Montepulciano d'Abruzzo Riserva di Masciarelli

La Redazione il 17 giu 2020

Una Passerina per l'estate

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 03 lug 2019