Torna a inizio pagina

Verso Expo: la scienza in cucina

Appuntamento con Davide Cassi e Dario Bressanini che parleranno del rapporto tra due ambiti sempre più vicini


Scienza e cucina: due parole che, nonostante l'apparente distanza, da alcuni anni sono sempre più accostate. Molti studi, libri, chef e scienziati hanno dimostrato che il dialogo tra i due mondi non solo funziona, ma aiuta a migliorare il settore pratico della gastronomia. La cucina ha bisogno della scienza per capire meglio i fenomeni e le reazioni legati alla temperatura, alla cottura dei cibi, alla loro trasformazione.

E’ innegabile che l’approfondimento dei processi culinari passi attraverso delle conoscenze fisiche e chimiche che possono spiegare cosa avviene all’interno degli utensili che usiamo per preparare gli alimenti e possono aiutare a ricercare il metodo più adatto per la perfetta riuscita di un piatto. La cucina può essere paragonata a un piccolo laboratorio scientifico in cui osservare, studiare, analizzare i fenomeni per poi passare a successive sperimentazioni.

Lo sanno bene Davide Cassi (Docente di Fisica della Materia all’Università di Parma) e Dario Bressanini (Ricercatore presso il dipartimento di Scienze Chimiche e Ambientali all’Università dell’Insubria a Como), da sempre convinti sostenitori e divulgatori della necessaria presenza della scienza in cucina. Saranno loro a chiarire tutti i dubbi sull’argomento nella puntata del Gastronauta di domenica 8 febbraio, alle ore 12.00 su Radio 24.

 

ADV

Leggi anche


Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021

Peck, la storica gastronomia milanese

Davide Paolini il 03 mar 2021

La spesa in via Sarpi, la Chinatown di Milano

Davide Paolini il 02 feb 2021