L'etichetta - Colesel Cartizze Brut 2015

Una bollicina fresca e di nicchia dal fine perlage


Anni fa, mi correggo, purtroppo molti anni fa, quando ero studente universitario a Verona, dopo aver sostenuto un esame di quelli davvero difficili e impegnativi, ero solito festeggiare un buon voto con gli amici offrendo un bicchiere di spumante di qualità e di pregio. Ricordo perfettamente che, tra i miei spumanti preferiti, c’era sempre il Cartizze, allora di gran moda e in auge.

Quando ho degustato il Cartizze Docg Brut 2015 di Colesel mi sono riaffiorate alla mente tutte le motivazioni per le quali allora lo degustavo frequentemente e oggi mi sento di consigliarvelo vivamente perché, oltre al fatto di essere indubbiamente una freschissima ed eccellente bollicina, porta in dote le migliori qualità spumantistiche della sua vocata e ristretta zona di produzione.

Inoltre sono certo che il consumo di Cartizze stia per tornare di gran moda, con i winelovers che, dopo essersi appassionati alle bollicine, grazie anche al Prosecco che innegabilmente sta riscuotendo un successo galattico, ricercano spumanti di nicchia, di elevata qualità che soddisfino maggiormente i loro palati e che abbiano prezzi adeguati e non impossibili. I vitigni per ottenere questo vino sono collocati nella sottozona del Cartizze a S.Stefano di Valdobbiadene,  per la precisione sono costituiti per il 65% dal Vigneto Colesel, per il 25% dal Vigneto Bastie e per il restante 10% dal Vigneto Moai e Fei. La rifermentazione viene fatta in autoclave. Un Cartizze, quello di Colesel, che vi consiglio di bere pasteggiando con piatti a base di crudità di pesce di mare o di delicate carni bianche cotte alla griglia.

Analisi visiva: giallo paglierino, brillante, spuma persistente e perlage sottile

Analisi olfattiva: aroma fruttato
Analisi gustativa: inequivocabilmente secco, minerale, finale ammandorlato

-
COLESEL SPUMANTI
Via Vettorazzi e Bisol 4, Valdobbiadene (TV)
0423.901055
info@colesel.it
www.colesel.it

ADV

Leggi anche


Alzate il prezzo di quel Prosecco!

Davide Paolini il 27 gen 2020

Le antiche origini del Franciacorta

La Redazione il 04 dic 2019

Grai, l'artista dei vini bianchi vintage

Davide Paolini il 11 nov 2019