Torna a inizio pagina

Anche le birre hanno un'anima

Primi esperimenti a Modena di Wet Hop, birre stagionali prodotte con luppolo fresco, molto popolari negli States



Normalmente per bloccare il processo di deperimento del luppolo maturo, al momento della raccolta, i coni vengono immediatamente disidratati. Sapori e profumi accuserebbero, altrimenti, una rapidissima dissolvenza.

Le Wet Hop

Nelle wet hop, invece, si usa luppolo appena raccolto. Una gita fuori dal comune per i coni più paffuti e promettenti che, dall'alto del traliccio, dopo una repentina corsa, rotolano in brevissimo tempo – al massimo 24/36 ore – fin dentro al bollitore.

L'intero processo è molto più costoso: la quantità di luppolo fresco dev'essere sei volte superiore a quella che si impiegherebbe di prodotto secco. Tuttavia, il fine giustifica i mezzi. Il luppolo, proprio come le erbe aromatiche da cucina, quando essicato, acquista un sapore più concentrato e sofisticato. In queste condizioni invece dona note meno aggressive, più morbide e sottili ma, al contempo, vivide e accese.

Si dice che la birra racchiuda ancora l'anima del luppolo che non ha avuto il tempo di volare via. Anche a Modena, nel campo sperimentale del Progetto Luppolo Autoctono di Marano, con l'obiettivo di compiere un primo test qualitativo su alcuni luppoli americani coltivati, come Cascade e Nugget, all'inizio di ottobre è stata brassata una wet hop.

Entusiasmante la sua recente degustazione: ne è nata una pale ale delicata, fresca e fragrante con intatta essenza di luppolo e tono vibrante. La clorofilla dona un'energia elegante e verdeggiante, che non si ritrova nelle birre normalmente luppolate.

Non solo, ma questo stile rappresenta anche una celebrazione della birra artigianale stessa, della sua intera filiera e del sodalizio tra brewery e coltivatore: salvaguardia della qualità del prodotto, sapori vivi, peculiari terroir, sintonia con le stagioni e con la natura.

Attenzione però, come ogni birra stagionale, è disponibile solo per un limitato periodo dell'anno e, non ultimo, sono birre dai sapori fugaci, che tendono ad avere una shelflife più corta e che andrebbero consumate in fretta. 

 

ADV

Leggi anche


Tre birre irlandesi per San Patrizio

Cristina Rombolà il 12 mar 2021

Sia lodata la birra in lattina di Stone

Cristina Rombolà il 01 feb 2021

La birra di Moor: Real Ale, Vegan Friendly

Cristina Rombolà il 15 gen 2021