Torna a inizio pagina

Antiche, sottili e verdi bollicine di collina

Il Verdiso di Gregoletto è un vino frizzante, sincero e buono


Premaor, Follina, dove la terra s’impenna verso il cielo e anticipa il tramonto, e la breve luce del giorno è tersa come acqua di montagna. L’area è conosciuta per il famoso prosecco e chi lavora queste colline fatica a comprendere come possa essere un vino così diffuso nel mondo. La risposta è a pochi chilometri, dove le pendenze si azzerano e la terra si schiaccia in una malinconica pianura che raggiunge il mare. Tutto un altro mondo, tutto un altro vino.

Gregoletto è una delle famiglie più antiche legate alla produzione di questo vino e alcuni documenti attestano l’impegno nella coltivazione delle vigne a partire dal ‘600. Tanti anni di duro lavoro nelle terrazze di Glera e Verdiso ed è proprio di quest’ultimo vitigno e vino che vi descrivo. I prodotti di questa zona sono ideologicamente associati a semplicità e produzione di massa. A dire il vero ciò accade di frequente ma esistono numerose piccole realtà che hanno molto da raccontare. In questo caso ho scelto un vino sì semplice ma di carattere e personalità, che gioca le sue carte nella freschezza delle note agrumate, di lime e cedro piuttosto che la classica sensazione fruttata di pera del Prosecco di Conegliano. Gregoletto

Il vino è frizzante e delicato, quella leggera sensazione di freschezza sottile e verde che pulisce il palato e gratifica la mente mantiene anche una gradevole salinità. Un vino che nasce dalla rifermentazione in bottiglia (con relativo fondo) e che riceve gli zuccheri e i lieviti indigeni necessari alla trasformazione alcolica dal succo delle stesse uve, lasciate ad appassire su graticci e che non alterano in nessun modo il vino di base già ottenuto. Un piccolo segreto che qui condivido e che richiede anni di sperimentazioni e di sottili equilibri. Il Verdiso di Gregoletto è un vino sincero e buono come le persone che lo producono, nel massimo rispetto della tradizione che di anno in anno si ripete, da quel (oggi) lontanissimo Rinascimento italiano.

Leggi gli altri articoli sul vino di Federico Graziani

Contatti

CANTINE GREGOLETTO

Via San Martino, 83, Premaor di Miane (TV)
0438 970463 
info@gregoletto.com
www.gregoletto.com

ADV

Leggi anche


Un vino rosé fa primavera

Cristina Rombolà il 24 mar 2021

La spesa in via Sarpi, la Chinatown di Milano

Davide Paolini il 02 feb 2021

Bottiglie parlanti

Davide Paolini il 10 dic 2020