Torna a inizio pagina

Barolo Chinato, il vino che non teme l'estate

Basta un po’ d’immaginazione per creare una bevanda dissetante senza prescindere dalla qualità.


Le temperature sono roventi, ci aspetta il picco di quell’anticiclone di cui non ricordi il nome e il vino è bandito, relegato ad alcune bollicine, qualche bianco leggero e pochi rossi da servire freschi. Giustamente. Non possiamo nasconderlo, bere alcolici con questo caldo è difficile anche per i professionisti del settore e trovare un po’ di piacere nel nettare di Bacco diviene un’impresa assai ardua. Una piccola variazione sul tema, però, offre la possibilità di apprezzare vini prettamente invernali anche durante i mesi estivi.

  Pensate per esempio a un buon Barolo Chinato, magari al più buono, quello della famiglia Cappellano, farmacisti di Serralunga d’Alba. Nasce come medicinale, ma presto conquista appassionati in tutto il mondo per la sua unicità. Un vino da meditazione che trova il suo spazio abituale alla fine del pasto, sorseggiato lentamente davanti a un camino acceso, con un buon libro in mano.   Immaginiamo di stravolgere un po’ le carte in tavola e di individuarne la versione estiva, mitigata da qualche cubetto di ghiaccio e con uno splash di soda. Credetemi, è una bevanda in grado di accattivare anche i palati più raffinati: poco dolce, lievemente amarognolo e alleggerito nell’alcool, mantiene tutte le caratteristiche del celebre “fine pasto” senza appesantire il fisico. I caratteri del Nebbiolo emergono esaltati dal’anidride carbonica della soda e il ghiaccio rinfresca e accentua i tannini che dissetano. La sensazione di pulizia del palato e freschezza rinfranca lo spirito e le spezie persistono lungamente riportando piacere.
  Un esperimento che potreste tentare anche con un Passito di Pantelleria, di ottimo livello, con ghiaccio e soda e profumato con un gambo di sedano per miscelatore. Perché bere bene non vuole necessariamente dire bere pesante.

CANTINA CAPPELLANO 1870

via Alba 13

Serralunga d’Alba (CN)

T.0173 613103

M. Info@cappellano1870.it

W. www.cappellano1870.it

 

Leggi gli altri articoli sul vino di Federico Graziani >>>

ADV

Leggi anche


Un vino rosé fa primavera

Cristina Rombolà il 24 mar 2021

La spesa in via Sarpi, la Chinatown di Milano

Davide Paolini il 02 feb 2021

Bottiglie parlanti

Davide Paolini il 10 dic 2020