Torna a inizio pagina

Cibi da cani

In giro per l'Italia si moltiplicano i format gourmet pensati per gli animali domestici



Scordatevi gli avanzi del desco: anche il cibo dei nostri quattro zampe è diventato gourmet. E non poteva essere altrimenti: escludendo rettili, volatili, pesci, lagomorfi e roditori, sono circa 15 milioni i cani e i gatti che vivono tra le mura domestiche degli italiani. Di fronte a una popolazione così significativa, la crescita esponenziale del mercato del pet food non stupisce affatto: solo nel 2015 ha registrato un fatturato pari quasi a due miliardi di euro (con investimenti che partono da un minimo di 100 e arrivano fino a 400 euro al mese).

Pet food: Nord

Un simile scenario ha aperto anche nuove frontiere del cibo canino che propongono format sempre più affini al consumo umano. Ecco tre esempi che interessano il nord, il centro e il sud dello stivale. “Dog sweet dog” è l’ape car milanese di Street food per quadrupedi.

Elena Masson, titolare del progetto, lasciatesi alle spalle la carriera di store manager di una società di telefonia mobile, gira l’Italia sul suo ciclomotore a tre ruote, dove prepara e distribuisce spuntini pasticceri gourmet per cani: “canomba” (la colomba pasquale per cani), mini cupcake con ingredienti naturali e prodotti essiccati per rinforzare i denti. Progetto per il futuro? L’aperidog, un appuntamento mensile in locali "pet friendly", dove i padroni con i propri cani vengono accolti e possono usufruire di speciali promozioni.
 

Pet food: Centro

Spostandoci al centro, il 10 giugno a Prati (Roma) ha aperto Qibo, una vera e propria filosofia culinaria che si pone come obiettivo la qualità della nutrizione animale. Il nome è infatti una crasi che sintetizza il concetto di qualità e cibo.

Nel negozio Qibo c’è un laboratorio di cucina a vista dove vengono realizzati, con materie prime selezionate e provenienti da filiere tracciabili, piatti freschi, nutrienti e bilanciati per cani e gatti. L’idea è di Stefania e Domenico che, dopo aver lavorato per anni nel settore agroalimentare e nella ristorazione, avvalendosi del supporto del veterinario Debora Guidi, hanno deciso di far combaciare il loro mestiere con la grande passione per gli amici a quattro zampe. 
 

Pet food: Sud

“Fatti a zampa”è la prima pasticceria artigianale siciliana, con sede a Ragusa, pensata per gli animali domestici. Andrea, pasticcere, e Laura, titolare del negozio di animali Zampettando, hanno voluto scommettere, facendo della loro passione per i cani un’attività imprenditoriale.

Dai Biscossi (biscottini a forma di osso) alle Orme (snack alla banana e alla carruba), dai croissant ai cupcake salati, dai gelati al Can di Spagna, il laboratorio di Fatti a zampa vanta una proposta davvero interessante che, data la genuinità e la qualità degli ingredienti utilizzati, può essere testata anche dai padroni.

Beh, questi sono solo alcuni esempi che dimostrano quanto il mercato del pet food sia in crescita: cagnari di tutto il mondo approfittiamone!

ADV

Leggi anche


La Babele del cibo

Davide Paolini il 04 set 2017

Il cibo non solo come nutrimento

Valentina Colombo il 14 giu 2017

Se la cucina ritorna al futuro

Davide Paolini il 17 mag 2017