Torna a inizio pagina

Diamo un taglio a meloni ed angurie

L'orto di luglio vede impegnati nell'opera di cimatura delle cucurbitacee


Questo mese di luglio 2012 è stato giustamente caldo, proprio un caldo secco e sano, di provenienza africana. Magari sarebbe vantaggioso, per il nostro orto e tutta la natura in genere, essere umano compreso, una sosta di fresco, un temporale estivo. Per questi cambi di stagione spero sempre nelle fasi lunari, in particolare in questo mese il suo ciclo è finito il giorno 20 e per questo ci aspettiamo un cambiamento, ce lo auguriamo.

In questa stagione raccogliamo la massima quantità e varietà di ortaggi possibili. In particolare si liberano quei pezzi di terra occupati dagli ortaggi per la conservazione invernale: agli, cipolle e patate, questi fazzoletti di terreno liberati sono posto utile da reimpiegare per il trapianto di specie autunno-invernali.

Per quanto riguarda le cure colturali, considero utile l'operazione di cimatura degli ortaggi della famiglia delle cucurbitacee: cetrioli, meloni, angurie ecc. La cimatura consiste nella riduzione dello sviluppo vegetativo della pianta quando questa ha già i suoi frutti in fase ormai di avanzata accrescimento; l'operazione consigliata permette alla pianta di concentrare le proprie risorse sui frutti in crescita.

Per l'autunno e inverno che verranno mettiamo a dimora un ortaggio delle Liliacee che insaporirà i nostri piatti caldi: il porro (Allium porrum L.). In questo mese si acquistano le piantine, a radice nuda solitamente.  Si tirano dei solchi dritti e profondi  - 15/20 cm – che fungono da invaso per l'irrigazioni future, alla base del solco si pratica un altra buca per ognuna delle piantine, poi si ricopre il solco a rincalzare.

 

Salute e buon divertimento

Stefano Pissi

Associazione Culturale gli Ortisti

ADV

Leggi anche


Vasocottura: cos'è e come funziona

Arianna Iachia il 20 apr 2021

Ciao Andrea, il pastore delle api

Davide Paolini il 19 apr 2021

La birra in lattina di Siren

Cristina Rombolà il 15 apr 2021