Torna a inizio pagina

I pomodori dei Dauni

Sui monti tra Campania e Puglia la Masseria Dauna prepara ottime conserve e sughi


Il pomodoro è uno degli ingredienti base della cucina italiana. Quando non è fresco e di stagione, si utilizza quello lavorato e conservato in vasetto, ma non sempre prodotti di questo tipo soddisfano il gusto. Non è questo il caso della Masseria Dauna, nata nel 2001 su iniziativa di Saveria Pozzuto e della sorella. Il nome deriva dai monti Dauni, tra la Campania e la Puglia. Alla base dell’azienda vi è un rigoroso rispetto per le stagioni e per i cicli della natura. Nessun intervento invasivo e nessun tipo di conservante.

Passata di pomodoro senza sale (con e senza la foglia di basilico), pomodori pelati, pomodori di collina in acqua e sale,  sughi pronti agli ortaggi di stagione con olio extravergine d’oliva disponibili in vari gusti: cipolle, melanzane, peperoni, piccante, puttanesca, carciofi. Questa la vasta gamma dei prodotti tutti caratterizzati da un ottimo grado zuccherino o dall’intenso colore, indice di una raccolta avvenuta al giusto grado di maturazione. Ne derivano prodotti dall’alta qualità e dal sapore autentico, lavorati secondo metodi tradizionali e secondo i saperi che il Subappennino Dauno trasmette. 

 

MASSERIA DAUNA DI POZZUTO SAVERIA       

Corso Marconi, 86/a                     

Carlantino  (FG)                   

T. 0881 552300                

M. info@masseriadauna.com

W. www.masseriadauna.com

ADV

Leggi anche


Gargano, un giro tra i custodi della gastronomia locale

La Redazione il 02 ago 2019

In Salento, i ciciri di Iolanda

Davide Paolini il 22 lug 2019

Gargano, aperitivo al tramonto

La Redazione il 26 giu 2019