Torna a inizio pagina

Il rospo sarà duro da digerire

Tisane e infusi di qualità in aiuto alla digestione


Sicuro che molti di voi non avranno digerito il risultato di queste elezioni e, ad occhio, nemmeno lo faranno con l'indigesto mapazzone parlamentare che ci aspetta. Aggiungiamoci la vittoria dell'avvocato alla seconda edizione di Masterchef Italia, che ha fatto girare il decoder a molti abbonati SKY. Infine sommiamo i nostri recenti suggerimenti che vanno dal panettone tutto l'anno, alle colombe che volano prima del tempo, fino al consiglio di ripararsi dal freddo non davanti al caminetto, ma con la dietetica cucina dei rifugi di montagna. Ecco, siamo ben consci che il risultato è uno stomaco a dir poco affaticato, che avrebbe bisogno di  una revisione prima di partire con slancio per affrontare le festività pasquali.

 

Tante le soluzioni che si potrebbero adottare, a partire da quella tampone delle pastiglie effervescenti da borsette, candite a salvavita di insospettabili signore del quadrilatero della moda. Altro sistema che gode di un certo proselito é la tisana. A seconda delle erbe e dell'estro dei loro compositori, ci sono in commercio dei preparati che promettono diversi benefici e, a differenza delle pozioni magiche della nonna, hanno anche un gusto interessante. Diciamo che per le funzioni digestive finocchio e liquirizia vanno per la maggiore e se dosate bene lasciano un buon aroma in bocca. 

 

Profumatissima quella de La Via del Tè di Impruneta (Via Ponte a Iozzi 8/1, Tel. 055 2094076), che ne propone una anche dalle qualità depurative: Purity, con piacevoli note agrumate. Dal sapore più forte quella dell'Erboristeria Benedettina Il Convento di Finale Ligure (p.zza Abbazia 6, tel. 019 604392), che aiuta le funzioni intestinali e aggiunge malva, gramigna e menta. D'altronde è noto che i monaci sono maestri secolari in materia di piante officinali, forse  pure di mapazzoni.

Raffinate invece le tisane di Schianchi - Arthé, a Manzano in Friuli (Via Cividale 42, tel. 0432 751697), che realizza più che bevande delle esperienze sensoriali, visto il nome dei suoi prodotti: infuso del buon umore, summer passion, infuso del sole, ginger me up...

E se anche dopo aver sperimentato ogni mix possibile di piante e erbe, infuse o decotte, state ancora a rigirarvi nel letto, non vi resta che provare con un canarino. E che gli animalisti stiano tranquilli, stiamo parlando della mitologica bevanda fatta con acqua bollente e bucce di limone che si narra riesca a sturare meglio dell'idraulico liquido.

 

(la foto è tratta da www.greenmagazine.it)

ADV

Leggi anche


Befana: la calza del Gastronauta

Cristina Rombolà il 08 gen 2014

Street food a Roma, 10 indirizzi da provare

Andrea Febo il 14 apr 2021

Casatiello e tortano napoletano: il derby

Davide Paolini il 12 apr 2021