Torna a inizio pagina

L’Etichetta – Zenato Ripassa 2012

Un vino che celebra vent'anni di lavori in vigna e in cantina


Cantina Zenato, 20° Anniversario (1992/2012), offrono entrambe queste sensazioni di entusiasmo e di emozione. Il vino è un Valpolicella Ripasso Superiore. La tecnica del “ripasso” usata per ottenerlo è fortemente legata alla produzione di un altro vino, massima espressione della Valpolicella, che è l’Amarone. Infatti dopo la pigiatura delle uve appassite, da cui si ottiene l’Amarone, si “ripassa” il Valpolicella, prodotto nella vendemmia di ottobre, sulle vinacce ancora calde dell’Amarone stesso con una permanenza di 7/8 giorni alla temperatura di 25°C - 28°C . Inizia così, in pratica, una seconda fermentazione alcolica che ne incrementa il tenore alcolico, ne amplia il bouquet degli aromi e ne infonde un corpo ancor più ricco e un colore più carico. Ecco in sintesi come è nata una importante impronta enologica lasciata da Sergio Zenato che negli anni Novanta ha riscoperto un metodo antico della Valpolicella ormai in disuso, il ripasso, creando per primo un grande vino che dal 2010 è a Denominazione di Origine Controllata. Ho degustato questa “Ripassa”, dedicata al 20° anniversario della sua nascita, a un piatto a base di Germano Reale cotto allo spiedo in modo impeccabile da un amico ristoratore di San Bonifacio.
 

Analisi visiva: rosso rubino carico con riflessi violacei sull’unghia

Analisi olfattiva: viola, amarena, prugna, tabacco bianco da pipa

Analisi gustativa: ben strutturato, armonico, vellutato, ottima persistenza, note di vaniglia nel finale

Temperatura di servizio: 18°C–20°C

-

ZENATO AZIENDA VITIVINICOLA 

Via San Benedetto 8, Peschiera del Garda (VR)

info@zenato.it 

www.zenato.it

ADV

Leggi anche


Un vino rosé fa primavera

Cristina Rombolà il 24 mar 2021

La spesa in via Sarpi, la Chinatown di Milano

Davide Paolini il 02 feb 2021

Bottiglie parlanti

Davide Paolini il 10 dic 2020