Torna a inizio pagina

L'orto di Luglio

Irrigazione e cura contro il sole


el Gastronuata e di Fabio Picchi del Cibreo, ci aiuterà a capire come!

Innalzandosi la temperatura e per la minore frequenza di piogge e acquazzoni, le piante hanno bisogno di maggiori cure e manutenzione.

Importanti sono le irrigazioni: frequenti e costanti per gli erbaggi da taglio (radicchi, bietole ecc.) se si vuole ritardare la loro fioritura; abbondanti e rade negli ortaggi da frutto rosso (pomodori e peperoni) se vuole stimolare la produzione di fiori e frutti e non solo di foglie. 

 
Si irriga fornendo acqua lentamente e in abbondanza negli orari più freschi della giornata. Per chi usa impianti automatici, con il metodo del goccia a goccia si può fornire acqua direttamente alle piante interessate evitando così che l'umidità venga captata dalle erbe infestanti.
 
Dalle alte temperature ci si difende con la sarchiatura: quando la terra diventa dura e forma una crosta superficiale allora le radici dei vegetali soffrono maggiormente il caldo e la siccità. In questi casi, con la zappa, rompete la crosta in modo che le piante rinvigoriscano. Parlando con diversi contadini toscani ho sempre sentito dire che: “la punta della zappa è preziosa come un'abbondante pioggia”.
 
Per chi coltiva in terrazzo si consiglia la messa in opera di frangisole (teli ombreggianti, cannicci) che riparano l'orto nelle ore più calde della giornata. 
Per chi coltiva le erbe aromatiche, specialmente le perenni come menta, melissa, origano, consiglio di effettuare delle potature estive sulla maggior parte della chioma delle vostre piante. Le erbe aromatiche tagliate, utilizzatele per farne dei mazzetti che, avvolti in pezzi di carta, potrete appenderli a tasta in giù ad essiccare in un luogo fresco. D'inverno potrete usarli per fare delle ottime tisane!
 

 

 

Buon divertimento!

ADV

Leggi anche


Biodiversità, il pomodoro Riccio di Parma

Davide Paolini il 07 ago 2018

Pomodoro camone, da sardo a svizzero

Davide Paolini il 25 giu 2018

Pomodoro Fiaschetto recuperato

Davide Paolini il 12 feb 2018