Torna a inizio pagina

L'orto di Novembre

Arriva l'inverno


Il mese di Novembre, con le temperature e le ore di luce che diminuiscono, segna l'inizio del periodo di riposo autunno invernale. Un buon ortista, tuttavia, spera sempre nell'estate di San Martino per un ritorno di sole: breve ma gradito. La luna, ancora appartenente al mese d'ottobre, rimane in fase calante per una settima: sarà nuova a cominciare dal sette novembre. 


Per questi mesi, fino a primavera, il nostro orto sarà per noi un vero e proprio frigorifero biologico dove le verdure e i frutti che abbiamo piantumato a fine estate si sono sviluppati a dovere. Questo, infatti, è tempo di cavolo nero, finocchi, porri, verze, cappuccio, spinaci ecc.  


Per difendere i finocchi dal freddo, consiglio di allestire su di essi una copertura con del telo da serre; per il cavolo nero invece le basse temperature non sono un problema, dal momento che le sue foglie da raccogliere si inteneriscono notevolmente dopo le gelate invernali.


Come ormai sappiamo anche questa fase dell’anno possiamo seminare o piantare ortaggi da gustarsi in primavera. Come recita un antico adagio: “Chi vuole un bell'agliaio lo pianti di gennaio... ma chi se ne intende... lo mette di novembre”.


Gli agli si propagano nell'orto tramite la piantagione dei medesimi spicchi che usiamo in cucina: l’unico avvertimento è di usare agli selezionati appositamente per la propagazione.

Metteteli a dimora in solchi profondi 10 cm, e distanti fra di essi 20 (circa, siamo ortisti e non geometri!): state bene attenti a rispettare la polarità naturale del bulbo, radici a terra e apice vegetativo verso il cielo. In questo modo, potrete consumarli da primavera quando saranno ancora freschi e verdeggianti, e per tutta la estate quando si saranno essiccati.


La bellezza di possedere è un orto, sta soprattutto nel poter scegliere cosa mangeremo: quindi, perché non facciamo crescere aglio bianco comune vicino ad aglio rosso di Sulmona e a quello rosa siciliano? In un vaso provate a piantare vari spicchi di aglio facendo all'esterno una semina di prezzemolo: al centro lasciate  il posto per una pianta di peperoncino piccante che metterete in primavera inoltrata! Ottimo mix per una bella pasta all’arrabbiata!


Salute e Buon Divertimento!


ADV

Leggi anche


La stagione degli asparagi

Lara Strincobomi il 27 feb 2015

Zappa e baratto

Elena Maccone il 07 mag 2013

Rape a tutta semina

Stefano Pissi, Agronomo, Associazione Ortisti il 18 set 2012