Torna a inizio pagina

Panettone Day

Una vera kermesse sul lievitato simbolo dell'Alta Pasticceria Italiana che ha registrato la partecipazione di 200 pasticceri nazionali



panettone Day, varato per promuovere il lievitato come simbolo dell’Alta pasticceria Italiana, nonché per sviluppare sempre di più la lavorazione di questo dolce tradizionale nella versione tutto l’anno.

Un modo intelligente per far sì che il fatturato delle pasticcerie possa crescere anche nei mesi più caldi e non come in passato, quando veniva prodotto solo per le Festività e una maniera, al tempo stesso, per sviluppare nuova creatività nella realizzazione del panettone al di fuori del Natale.

Ebbene, i dati delle aziende che forniscono le pasticcerie (molini, produttori di canditi, burro, etc.) sono molto confortanti e mostrano una buona crescita grazie al successo del Panettone Tutto l’Anno.

La gara del Panettone Day (promosso da Csm-Braims di Crema) ha un lungo percorso: gli oltre 200 pasticcieri in maggio-giugno partecipano alle preselezioni (due sedi: Brescia e Roma), di questi solo 100 arrivano alle nazionali di agosto-settembre con invio dei panettoni al prestigioso centro Cast Alimenti di Brescia.

I 20 pasticcieri

Qui vengono scelti solo 20 pasticcieri che si giocano la finale a Roma, al Gambero Rosso, giudicati da una giuria molto competente, di cui è presidente Iginio Massari, un nome di grande prestigio internazionale, affiancato da un altro qualificatissimo pasticciere Gino Fabbri (ambedue sono alla guida dell’Accademia dei Pasticcieri Italiani), sempre in giuria: Mara Nocilla e Laura Mantovano del Gambero Rosso, Davide Paolini.

I panettoni sottoposti ai giurati sono “anonimi”, privi di segni che riportano all’artigiano.

Il vincitore del Panettone Day

secondo la giuria il livello dei venti finalisti è stato eccellente, ma alla fine sono stati premiati 5 pasticcieri con un dato molto significativo: il vincitore del Panettone Day 2014 è lo stesso del 2013: Giovanni Bertolini della Casa del Dolce di Cologna Veneta (VR), seguito da Silvano Marinozzi dei Fratelli Marinozzi di Corridonia (MC), al terzo posto Mario Gamba del Panificio artigianale Fratelli Gamba (BG), quindi Sara Baldinucci del Panificio Baldinucci di Gubbio (PG) e quinto Alessandro Filippini della pasticceria Dolce Angolo di Rezzato (BS).

ADV

Leggi anche


Il Panettone va mangiato tutto l’anno

La Redazione il 21 gen 2021

Roma, una dolce sosta alla Portineria

Andrea Febo il 19 dic 2017

La lunga notte dei Maestri del Lievito Madre

Davide Paolini il 23 lug 2016