Torna a inizio pagina

Panino, passione italiana - Gli abbinamenti di Panini di Mare

In occasione di Milano Golosa, Gastronauta lancia una sfida a base di panini e bibite vintage


Un’ irresistibile fragranza di panini sta per diffondersi tra i banchi di Milano Golosa, dal 15 al 17 ottobre al Palazzo del Ghiaccio. Un prodotto di tendenza, come il panino, poteva infatti mancare all’evento più cool dell’autunno milanese? No. Ecco perché il 16 settembre, il Gastronauta ha deciso di renderlo protagonista del contest “Panino, passione italiana”, lanciando una sfida tra 5 realtà nazionali:

Panini di Mare (Vieste, Peschici, milano, Torino, Firenze)
All’Antico Vinaio (Firenze)
Panini Durini (Milano)
La Prosciutteria (Milano)
quinto quarto (Cesenatico)

Alle 5 paninoteche selezionate è stato chiesto di abbinare 3 loro specialità a 3 bibite vintage di Spumador Passione Italiana (a scelta tra: Spuma Nera 1938 Dieci Erbe, Spuma Bianca, Tonica, Chinotto). Dopo diversi esperimenti e assaggi, le nostre paninoteche hanno risposto, inviandoci i loro abbinamenti.

Spetterà alla redazione del Gastronauta l’ardua sentenza: solo un abbinamento, tra i 3 proposti da ogni paninoteca, passerà alla fase finale che avverrà il 17 ottobre alle ore 12.30 a Milano Golosa. In quest’occasione tutte le paninoteche dovranno realizzare in diretta il panino selezionato, descrivere le materie prime con cui è stato fatto e spiegare l'abbinamento con la bibita vintage. Una giuria di esperti decreterà il panino migliore.
 

Oggi iniziamo a presentarvi gli abbinamenti messi a punto dalle paninoteche, partendo da Panini di Mare, una gustosa realtà nata nel 2014 a Vieste e ormai presente in altre quattro città italiane (Peschici, Firenze, Milano, Torino). La paninoteca made in Puglia è stata la prima a lanciare sul mercato nazionale un concept di italian food basato su una ristorazione di mare veloce, sana e di qualità.

Al timone Ersilia Montalto e Mario Ottaviano, chef e patron del Trabucco da Mimì, luogo unico in cui da ormai cinque generazioni si cucinano piatti con il pescato fresco del trabucco stesso, del Gargano o dell’Adriatico. In Puglia il consumo del pesce fresco è semplice, immediato, cult e comodo. L’obiettivo di Panini di Mare è quello di portare questa cultura radicata e antica oltre i suoi confini naturali, proponendosi come un’alternativa alimentare di mare veloce, sana e di qualità.


ABBINAMENTO PROPOSTO PER CONTEST "PANINO, PASSIONE ITALIANA"

PANINO RICCO + SPUMA NERA 1938 DIECI ERBE

Spuma

Il panino Ricco è realizzato con pane multicereali farcito con scampi dell’Adriatico e crema di tartufo prodotta da un piccolo artigiano toscano. L’abbinamento è stato pensato un po’ per contrasto, un po’ per assimilazione. La spuma nera smorza la personalità della crema di tartufo e fa risaltare la delicatezza degli scampi. L’assimilazione è dovuta a un’affinità tra le erbe e il tartufo: prodotti ricercati e dalla grande complessità. 

PANINO STRACCIONE + TONICA 

Tonica

Il panino Straccione viene realizzato con pane multicereali, farcito con gamberi rossi di Mazzara e stracciatella pugliese proveniente dalla Daunia. La Tonica serve a vivacizzare la morbidezza dei gamberi rossi e della stracciatella, conferendo un gusto più deciso al panino e, contemporaneamente, contribuisce a sgrassare il palato. 

PANINO TENTACOLO + CHINOTTO

Chinotto

Il panino Tentacolo è fatto con pane multicereali e viene farcito con polpo mediterraneo, cipolla caramellata e capperi del Gargano. Una bevanda profumata e leggermente amarognola, come il Chinotto, fa risaltare il gusto del polpo, senza essere invadente e riesce ad attenuare la dolcezza della cipolla, facendo sentire la punta salata del cappero.

Se volete sapere quale di questi 3 abbinamenti passerà alla fase finale, continuate a seguire le prossime puntate del contest “Panino, passione italiana” su Gastronauta. 

ADV

Leggi anche


Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021

Lampredotto, cibo di strada democratico

Davide Paolini il 01 apr 2021

I Panini della Rinascita

La Redazione il 11 giu 2020