Torna a inizio pagina

Per un pugno di birre

Il BrewFist di Codogno propone birre di diverse scuole e una divertente sfida nel suo pub


A forza di pugni di birra, nell'anno appena trascorso, il birrificio BrewFist si è fatto spazio sulla scena brassicola italiana confermandosi tra le realtà di maggior pregio. Grazie all'altissima qualità delle birre prodotte, questa giovane brewery lodigiana da qualche tempo regala intense emozioni liquide. Alle spalle un progetto solido, con ottimi presupposti e tanta competenza, che non lascia il minimo spazio all'improvvisazione. I tre soci sono coadiuvati da uno staff di quattro persone e tra loro c'è chi può vantare determinanti esperienze in Italia ed all'estero. 

  BrewFist non si ferma qui: altro aspetto fondamentale è la capacità dell'impianto che, con i suoi trenta ettolitri, ha enormi potenzialità. Oltre al proprio fabbisogno, il birrificio può permettersi di produrre su richiesta e lanciarsi in entusiasmanti collaborazioni con locali specializzati o altri birrai.

Ciliegina – o sarebbe forse più appropriato un cono di luppolo – sulla torta è il pub di proprietà, il Terminal 1. Inaugurato nel 2012 e dislocato rispetto al laboratorio (via Ferrari, civico 6/c, Codogno, Lodi), è l'unico locale specializzato in birre di qualità della zona.

Dodici linee di spina che ospitano, oltre alle birre di propria produzione, quelle di altri grandi nomi, italiani e stranieri, ed un'iradiddio di bottiglie. A questa grande varietà di scelta si possono abbinare gustosi panini – per chi auspicasse ad una serata più easy – ma anche piatti ricercati, frutto di una cucina attenta ed innovativa.

Grande appeal hanno gli eventi organizzati al locale: il beer-clash è una sfida lanciata ad un birrificio ospite che propone birre simili per stile a quelle scelte per l'occasione dai padroni di casa; il pubblico vota le preferite e chi ottiene maggiore consenso vince il confronto. Assolutamente da non perdere la prossima competizione organizzata con il Birrificio Toccalmatto di Fidenza che andrà in scena il 9 febbraio.

I grandi cavalli di battaglia di BrewFist sono Ales di scuola angloamericana come la Spaceman, la Burocracy o la Caterpillar, ma, proprio a dimostrazione dell'elasticità produttiva, le due ultime nate sono una tedesca ed una belga. La prima è un'Imperial Pils prodotta in collaborazione con l'Arrogant Pub di Reggio Emilia, la Czech Norris; l'altra è una particolare Hoppy Saison, si chiama Galaxy ed è stata birrificata a quattro mani con Sebastian Sauer del noto birrificio tedesco Freigeist Bierkultur. 

Contatti

BREWFIST

via Molinari, 5, Codogno (LO)
0377379814
info@brewfist.com
www.brewfist.com

ADV

Leggi anche


La birra in lattina di Siren

Cristina Rombolà il 15 apr 2021

Tre birre irlandesi per San Patrizio

Cristina Rombolà il 12 mar 2021

Sia lodata la birra in lattina di Stone

Cristina Rombolà il 01 feb 2021