Torna a inizio pagina

Un rampicante speciale per l'orto di febbraio

Il pisello coltivato in casa ha un sapore autentico che non si trova in quelli acquistati al supermercato


In questo mese di febbraio la luna ha iniziato in fase decrescente ed è diventata nuova da Lunedì 11, quindi, questo momento iniziale è ottimo per la semina di erbaggi da taglio: bietole, lattughe da taglio ecc. Per chi coltiva in vasi sul balcone può sperimentare le semine coprendo la bocca del vaso con un vetro, a ricreare una mini serra.


In questo mese si può mettere a dimora una pianta che, coltivata in proprio nell’orto, ha veramente un sapore incredibile, perché vero, cioè differente da quando la si compra al supermercato: i piselli. 

Il pisello da orto, Pisum sativum,  è un erbacea a ciclo annuale, si semina in file con una distanza fra i semi di 5 cm circa. E’ una pianta rampicante e, in base all’entità di sviluppo verticale, si possono distinguere in “rama” – quelli alti – e “mezza rama” – quelli più bassi. Per il sapore speciale dell’ortaggio autoprodotto in questione, la vera comodità è di poter raccogliere e consumare in breve tempo.


Un segreto: ogni 5 semi di pisello da orto, nascondete nel terreno 3 semi di pisello odoroso, Lathyrus odoratus, una pianta erbacea annuale e rampicante che produce fiori di colori variabili da rosa a bianco, saranno decorazione al cesto di raccolta dei piselli!


Salute e buon divertimento

Stefano Pissi

Associazione Culturale gli Ortisti



Leggi gli altri consigli sull'orto di Stefano Pissi >>>


ADV

Leggi anche


La birra in lattina di Siren

Cristina Rombolà il 15 apr 2021

Street food a Roma, 10 indirizzi da provare

Andrea Febo il 14 apr 2021

Casatiello e tortano napoletano: il derby

Davide Paolini il 12 apr 2021