Il Moma varesotto

A Sesto Calende si portano in tavola sapori eccezionali


Simone Zambon e Annamaria Carminati hanno dato vita ad un locale moderno e accogliente dal quale traspare la loro energia e passione per il mondo del cibo. Nel Moma di Sesto i prodotti utilizzati sono semplici ma è attenta la ricerca sul mercato. Non a caso i formaggi sono forniti esclusivamente da Luigi Guffanti, noto affinatore di Arona (NO). In cucina si denota una perfetta conoscenza dei prodotti che sa abbinare ad arte creando un connubio di sapori eccezionale.

Per cominciare: caprese di bufala, gelato al pomodoro e basilico croccante, divertente spezzettare il basilico per gustare i tre ingredienti. Indimenticabili gli spaghetti alle vongole e pomodoro confit con timo e mandorle tostate.  Tra le altre proposte: rigatoni al ragù di coniglio, mazzancolle in olio cottura e salsa di foie gras; baccalà confit in guazzetto di fagiolini verdi allo zenzero e limone candito. Robiola tre latti: gelato e pere, crème brulèe semistagionato, stagionato 120 giorni e miele. Per concludere: macedonia di frutta MoMa con zuppetta di cocco tiepida. Buona la carta dei vini. 


-
RISTORANTE MOMA

Piazza Berera, 18

Sesto Calende (VA)

T. 0331 923473

M. info@ristorantemoma.com

W. www.ristorantemoma.com

ADV

Leggi anche


Il Piastrino, il ristorante che vale il viaggio a Pennabili

Michela Brivio il 14 ott 2020

Un pollo fritto nella Tana degli Orsi

Davide Paolini il 08 ott 2020

A Roma, un'Osteria fuori dagli schemi

Andrea Febo il 02 ott 2020