Briscola si aggiudica l'ultima mano

La pizzeria milanese vince il sondaggio lanciato dal Gastronauta


5.290 sono state le preferenze che, allo scoccare della mezzanotte di ieri, hanno decretato la vittoria di Briscola-Pizza Society di Milano nel sondaggio sulla migliore pizzeria d’Italia secondo gli utenti del sito Gastronauta. 27.000 i votanti del contest, lanciato lo scorso 15 ottobre da Davide Paolini in collaborazione con Le 5 Stagioni Agugiaro & Figna Molini per rendere omaggio al disco lievitato più apprezzato nel mondo, orgoglio della gastronomia italiana. Una vittoria sofferta quella di Briscola, incalzata fino alla fine da un’agguerrita Sardasalata Pizza & Co di Licata (AG) che, dopo aver dato del filo da torcere alla prima classificata, si è dovuta accontentare della medaglia d’argento con 5.088 voti. Sempre sul podio, al terzo posto con 1.752 preferenze, il Ristorante Pizzeria Caruso di Trecate che è riuscita a mantenere invariata la sua posizione per quasi tutto il sondaggio. 

L’oro di Briscola sfata due false credenze in un solo colpo. La prima è che nella città della Madonnina non si può mangiare un’autentica pizza napoletana; la seconda è che Milano sia fredda e individualista. Briscola è riuscita a smentire le due leggende, proponendosi come circolo in cui gustare la verace pizza napoletana in piena convivialità. Digeribilità, qualità, lunga lievitazione (l’impasto viene realizzato con un mix di farine tipo “0” e integrali e viene lasciato a riposo per almeno 24 ore), condimenti ricercati (pomodori San Marzano dop dell’Agro Sarnese-Nocerino, fior di latte campano prodotto con latte intero di vacca) contraddistinguono la pizza di Briscola.

La condivisione è alla base della filosofia della pizzeria e lo testimonia sia il look giovane ispirato alle confraternite dei college americani, sia l’opzione di pizza sharing. Il concept innovativo di Briscola è, infatti, la possibilità di scegliere come consumare il lievitato: pizza profile o pizza sharing? Pizza profile è il formato tradizionale della pizza napoletana, dischi da 30 cm presenti in tre versioni: pomodoro (con San Marzano), bianca (al fior di latte campano) e margherita (con entrambi gli ingredienti) che possono essere personalizzate con diversi toppings (salsiccia, friarielli, acciughe, ‘nduja, solo per citarne alcuni). Il minimalismo della base è un chiaro omaggio alla semplicità napoletana rappresentata in modo esemplare dalla pizzeria Da Michele, di cui i titolari di Briscola sono fans. Pizza sharing incoraggia il consumo comunitario della pizza: consiste nell’assaggio di gruppo di “pizzine” assortite (carrettiera, Tropea, mortadella, tartufo, solo per citarne qualcuna) di 18-20 cm.

Oltre che nello stile della pizza, la napoletanità di Briscola emerge anche nel design che riproduce le carte da gioco Dal Negro (pavimenti, pareti, biglietti da visita e menu sono in pendant con la fantasia a cubi del retro delle carte) e nell’arredamento essenziale con tavoloni di marmo e grandi vetrine. Il concept di Briscola nasce dalla mente di Riccardo Cortese e Federico Pinna, i giovani startupper di Foodation, l’azienda milanese specializzata nella reinterpretazione, in chiave italiana, di prodotti gastronomici globali. Mangiare fast a prezzi accessibili e senza compromettere la qualità è l’obiettivo che i fondatori perseguono attraverso la creazione dei format Briscola, TritaBurbee – artisanal burger & beer, Mariù – Kebabberia Gastronomica e Macinata – Sarti di Burger

Nei prossimi mesi Il Gastronauta Davide Paolini premierà personalmente la pizzeria vincitrice. A Briscola, alle altre due pizzerie salite sul podio, a tutti gli esercizi che hanno partecipato al sondaggio vanno i nostri complimenti e l’incoraggiamento a continuare un lavoro di qualità.

Ecco la classifica finale delle prime 20 classificate del Premio alla Pizzeria dell’anno 2015, come è stato decretato dagli utenti del nostro sito:

1. Briscola - Pizza Society _ Milano _ 5.290 preferenze

2. Sardasalata Pizza & Co. _ Licata (AG) _ 5.088 preferenze

3. Ristorante Pizzeria Caruso _ Trecate (NO) _ 1.752 preferenze

4. Lo Sciabecco _ Pavia _ 1.398 preferenze

5. Al Castello _ Cividate al Piano (BG) _ 1.172 preferenze

6. Al Ponte Levatoio _ Loria (TV) _ 1104 preferenze

7. Ponte di Ferro _ Cotignola (RA) _ 827 preferenze

8. Enosteria Lipen _ Canonica Lambro (MB) _ 824 preferenze

9. Dea _ Roma _ 817 preferenze

10. Ai Pestons _ Spilimbergo (PN) _ 808 preferenze

11. Pizzeria Focacceria Quattrocento _ Marzana (VE) _ 793 preferenze

12. Capocavallo _ Pontinia (LT) _ 450 preferenze

13. Ai Tre Faggi _ Terlago (TN) _ 399 preferenze

14. Pizzeria Timocenko _ Salsomaggiore Terme (PR) _ 247 preferenze

15. Pizza AM _ Milano _ 231 preferenze

16. Da Giuliano _ Milano _ 184 preferenze

17. I Maurizio _ Fondi (LN) _ 173 preferenze

18. Farina Pizzeria con Cucina _ Pesaro _ 162 preferenze

19. Pizzeria da Ezio _ Alano di Piave (BL) _ 148 preferenze

20. Ristorante Pizzeria Renzo & Rita _ Sant'Antioco (CI) _ 145 preferenze

 

ADV

Leggi anche


Milano, apre la dark kitchen di Delivery Valley

Cristina Rombolà il 30 lug 2020

A Milano apre Crosta Lab con la pizza a portafoglio

Cristina Rombolà il 08 lug 2020

Una farina di grano 100% italiano, fatta da un pizzaiolo per i pizzaioli

La Redazione il 28 mag 2020