Al Mirò per un raffinato pranzo di lavoro

Nel ristorante di Busto Arsizio viene soddisfatta ogni curiosità culinaria


Nel cuore della cittadina di Busto Arsizio, all’interno di un cortile di una casa del Settecento, si trova un grazioso ristorante, il Mirò. Due sale, una piccola con il camino e una piccola libreria di libri d’arte, l’altra più grande con opere d’arte ai muri, che si affaccia sul dehor, che accoglie gli avventori durante la bella stagione.

L’ambiente è silenzioso, elegante, estroso e romantico. Ad accogliervi c’è sempre la Signora Susanna, amante non solo di cibo ma anche di arte, sempre sorridente e preparata a soddisfare qualsiasi esigenza o curiosità in campo culinario.

La scelta delle materie prime e la loro stagionalità sono la filosofia del locale, il tutto realizzato con fantasia e armonia. La sera il menù è alla carta: si può scegliere tra i “piccoli piatti”, assaggi sfiziosi delle proposte stagionali dello chef, oppure si può optare per le proposte del menu tradizionale.

A pranzo però tutto cambia, ogni giorno vengono proposti su un unico piatto quattro portate: antipasto, primo, secondo e dolce. Un quartetto ben equilibrato, fantasioso e gustoso, che offre un pranzo di lavoro alternativo e raffinato.

Crostini di gorgonzola e trevigiana con culaccia; ravioli di borragine burro e salvia, stracotto con purè, cheesecake al melograno. Buona la presentazione dei piatti e ottima la carta dei vini. Non manca il pane fatto in casa.


RISTORANTE MIRÒ

Via Roma 5, Busto Arsizio (VA)

0331.623310


ADV

Leggi anche


Un museo ristorante tra le rovine archeologiche

Michela Brivio il 26 set 2017

Casseruola da chef

Davide Paolini il 19 set 2017

Chicche di chef outsider

Davide Paolini il 11 set 2017