Da Ugo Bar di Milano due cocktail dal gusto retrò

Continua il nostro tour dedicato ai cocktail con ghiaccio Icetop e Biobibite Levico


Il 27 settembre è iniziato il nostro tour, nato in collaborazione con Levico acque, tra i cocktail bar meneghini. Abbiamo chiesto a 5 bartender milanesi di realizzare dei long drink per Gastronauta, utilizzando il ghiaccio ICETOP, le Biobibite e la linea BioMix di Levico.

Oggi vi portiamo sui Navigli, da Ugo Bar, un localino dall’area retrò dove godere, in un’atmosfera rilassante e confortevole, di un buon bere miscelato. Al timone Francesco Tancredi, che ha saputo dare a questo spazio gusto, essenzialità e colore. La concretezza del legno si mescola a nuances vintage e a luci soffuse, l’arredamento dallo stile british strizza l’occhio a una drink list dalla bellissima grafica che cambia ogni mese, quella di ottobre è dedicata al circo. I cocktail sono il biglietto da visita del bar: dai must della mixology a quelli più creativi, competenza, ricerca ed eleganza vengono mescolati nel bicchiere, lasciando il palato sempre soddisfatto. Dalla cucina arrivano pochi piatti sfiziosi, realizzati con una materia prima sempre molto ricercata.

Dietro al bancone, che è un paradiso di distillati e liquori, il bravo bartender Luca Vezzali che considera la mixology come la cucina: ama sperimentare e giocare con gli ingredienti. Ci propone due cocktail realizzati con il ghiaccio Icetop e le BioBibite Levico.
Il primo si chiama Bocca di Rosa: vuole essere un evidente omaggio a Fabrizio De Andrè e, a livello mixologico, un’alternativa allo spritz. Viene fatto con Biobita Levico Melagrana, che contribuisce al colore rosato del drink, cordiale di zucchero e acqua in infusione, amaro Suze a base di genziana, champagne, succo di barbabietola, petali di rosa, tre sfere di ghiaccio Icetop. La qualità superiore di Icetop, presente nelle sue diverse forme geometriche (cubo, cubotto, sfera e pilet), deriva dall’utilizzo di acqua purissima e leggera di fonte alpina Levico (1660 m) e dall’esclusiva tecnologia Hoshizaki. La tecnologia a cella chiusa e la marmorizzazione Hoshizaki fanno sì che il suo coefficiente di scioglimento sia molto basso e, di conseguenza, resistente allo stoccaggio e al trasporto, elementi fondamentali nella mixologia ad alto livello.

Il secondo cocktail per il momento è senza nome, ma lo avrà a breve perché è stato pensato per la nuova drink list che sarà disponibile da metà novembre. Il colore è giallo trasparente e viene fatto con la Biobibita Levico Limonata, ananas, gin, Jameson Caskmates Ipa Edition, cardamomo, peperoncino, zenzero, curcuma, camomilla, noce moscata e il compatto maxi cubo Icetop. Val la pena spendere qualche parola anche sulle BibiteBio Levico. Disponibili nei gusti Aranciata, Limonata, Chinotto, Biocola, MelaeZenzero, Melagrana, vengono realizzate con estratti di frutta di prima qualità e zucchero di canna da agricoltura biologica. Nessun aroma o conservante artificiale per delle bevande naturalmente buone. BioGinger Beer e BioTonic Water rappresentano la linea BioMix di Levico: ginger beer e acqua tonica realizzati con ingredienti di origine 100% biologica, senza coloranti e conservanti chimici.

Contatti

Ugo Bar

Via Corsico 12, Milano
02.39811557
ugobar12@libero.it
www.ugobar.it

ADV

Leggi anche


A Milano, la contaminazione riuscita di Iyo

Davide Paolini il 18 ott 2019

La contaminazione in cucina secondo lo chef Faggionato

Davide Paolini il 07 ott 2019

Crosta è la miglior pizzeria dell'anno

Federico Corabi il 01 ott 2019