Apre a Capri il ristorante Capriccio

Il ristorante dell'Hotel Villa Blu ci ha convinti con il menù dello chef Simone Mancini



Tra terrazze mozzafiato e balconate fiorite, Anacapri è il comune più grande dell’isola, un’estensione territoriale che comprende il blu infinito della Grotta Azzurra e il tramonto indimenticabile del faro di Punta Tragara. Circondata dal mare di un Tirreno famoso in tutto il mondo, l’isola di Capri è considerata per tradizione la casa dell’accoglienza raffinata ed esclusiva e, andando oltre la sua omonima cittadina, perdendosi tra le tre strade principali che la rendono accessibile, Anacapri è quel borgo bianco che concentra non solo storia, ma indirizzi gastronomici di grande livello. In pieno centro, sul corso principale, la novità è una nuova tavola che vale sicuramente la pena provare. L’indirizzo è quello dell’Hotel Villa Blu, un cinque stelle che ha aperto le porte e le prenotazioni lottando contro il tempo in un restyling accurato, il ristorante è il Capriccio, con un’offerta che la struttura declina sia in chiave bistrò che gourmet.

Il Capriccio

Una villa dai colori mediterranei con uno stile moderno e un’attenzione al design, un servizio d’hotellery tradizionale e una gestione elegante, ma informale, dell’american bar e del ristorante, trasformano il lusso in un’esperienza di particolare agio e familiarità. Ogni dettaglio è un richiamo al contesto in cui siamo e anche la cucina è un chiaro omaggio alla tradizione dei sapori mediterranei. A guidarla è lo chef romano Simone Mancini, portato qui a strutturare un menu di grande attenzione. Mano decisa, estro e grande senso estetico, queste le doti che Simone padroneggia a favore di una concretezza nella restituzione dei sapori. Ad avvalorare un’ottima materia prima locale e nazionale, il menu è il frutto di un lavoro accurato sulla tradizione, con un occhio strizzato alla creatività.

La cucina

Colpisce il gusto di ogni singolo piatto, che arriva diretto e sincero senza tradire nessuna aspettativa. Gli amouse bouche sono un benvenuto di carattere, dove le Polpette di baccalà mantecato in tempura nera con maionese di cozze, risultano uno sfizio di intensa delicatezza, mentre la Spugna di spinaci con polpo e taleggio è un gustoso gioco di contrasti tra sapori e temperature. Gli antipasti vanno da una freschissima, e davvero gustosa, Frisella gourmet con ventresca di tonno, pomodori neri e gialli, burrata e olive taggiasche, a una raffinata tartare di tonno Pinna gialla con estratto di cipolla rossa a freddo, zenzero e uova di salmone. Il Blu Capri è la firma dello chef, una zuppa di mare tiepida con verdure in carpione e acqua di miso, una vera immersione nei sapori e nei profumi della selezione di pesce abilmente impiattata. I primi piatti affermano lo stile di Simone Mancini e lo Spaghettone alla Nerano con ricci di mare, bufala e zucchine alla scapece rende omaggio a un piatto tradizionale con grande sostanza e intensità. I Paccheri ripieni con ragù di polpo con spugnole, su spuma di pecorino e polvere di guanciale, convince per equilibrio tra gusto ed eleganza. Sui secondi piatti spicca la Ricciola del mediterraneo con scarola liquida, rabarbaro, acetosella e asparagi di mare, una portata che nel sapore intenso esalta grande tecnica nelle cotture. Da segnalare anche la presenza in carta di piatti di terra, come l’ottimo Piccione alla ciliegia con carote baby e lavanda. Nei dessert, che sono gli unici a mettere da parte la tradizione locale, davvero di grande gusto il Magnum ai lamponi, cioccolato bianco e oro. Servizio curato, carta dei vini a favore del territorio, ma con attenzione a una buona selezione nazionale in armonia con la cucina. A coordinare i tavoli la maitre Andrea Rocca garantisce sicurezza e cordialità.

Perché il Capriccio di Villa Blu Hotel? Perché il livello della cucina è di grande tecnica, con un rapporto qualità/prezzo (siamo sull’isola di Capri) davvero ottimo. Perché l’intensità dei sapori è sorprendente e ti ricordi ogni singolo piatto che hai mangiato a distanza di tempo. Perché Simone Mancini ha un talento completo e infine, cosa da non sottovalutare, perché il Villa Blu ha una piscina bellissima con una terrazza Jacuzzi privata.

Contatti

Ristorante Capriccio c/o Hotel Villa Blu

Via Giuseppe Orlandi 103, Anacapri (NA)
081.8373924
booking@hotelvillablucapri.com
www.hotelvillablucapri.com

ADV

Leggi anche


Milano, apre la dark kitchen di Delivery Valley

Cristina Rombolà il 30 lug 2020

I mocktail di L'Angelica: il Dulcamara Tonic

La Redazione il 17 lug 2020

A Milano apre Crosta Lab con la pizza a portafoglio

Cristina Rombolà il 08 lug 2020