Torna a inizio pagina

A Roma apre Mercerie

Arriva il primo format "circolare" targato Igles Corelli



Siamo in pieno centro a Roma, nel Rione Campo Marzio e più precisamente a Largo di Torre Argentina, un’Area Sacra con quattro templi di età Repubblicana, un Teatro voluto e restaurato dalla nobiltà romana, un crocevia artigiano e bottegaio dedito alla sartoria e infine oggi, tra tram e taxi, rinomato salotto buono dei gatti romani.Tra le mura di una delle realtà storiche di vendita e lavorazione di stoffe e tendaggi, esattamente lungo la via S. Nicola de’ Cesarini ai civici 4/5, il 15 dicembre inaugura una nuova concezione di merceria, una rivoluzione informale di alta cucina, un’innovativa finestra gourmet dalla declinazione plurale perché pensata per non essere l’unica.

Un format innovativo firmato Igles Corelli

A Roma apre Mercerie: il nuovo format di High Street food ideato da Igles Corelli, chef dello stellato Atman di Villa Rospigliosi (Lamporecchio ndr). Con le stelle michelin conquistate e tatuate sull’avambraccio destro, Igles abbatte i confini e parte da un affaccio meraviglioso sulla storia, con l’obiettivo di portare le sue Mercerie nel mondo. Lo stile appartiene a un’aria retrò non troppo kitsch, per fortuna, con i pavimenti lasciati d’epoca e un’atmosfera 60’s in contrasto alla decisa sobrietà nell’illuminazione. Versatile nell’offerta, elegante ma fruibile nel gusto, Mercerie è un format innovativo, il cui concept è racchiuso nel logo: un bottone con dei richiami a un fiore di loto e tutto, dalle lampade ai prodotti della cucina, passando per il bancone che ti accoglie, ha forma circolare.

High Street Food "circolare"

L’ingresso apre su di un cocktail bar essenziale e mirato a una mixology curata da Riccardo Colasanti. La cucina strizza l’occhio al prêt-à-porter grazie a una finestra sulla strada, ma si può gustare anche seduti nel salotto adiacente, scegliendo da una carta divisa tra bottoni (salati e dolci), praline (fritte in tartare) e lasagnette, tutto rigorosamente circolare e accompagnato da una selezione di vini che segue la tendenza ai cosiddetti “naturali”. Le materie prime sono di alta qualità e selezionate secondo stagione, l’equilibrio tra i sapori è sorprendente considerando le esplosioni concentrate che ogni singolo boccone, variando, è capace di offrire. Personalmente ho trovato sorprendenti le lasagnette, dei veri e propri fiocchi di gusto in otto varianti: Cacio e Pepe, Peperone, Amatriciana, Panna prosciutto e Salsa all’aglio, Melanzane e Provola affumicata, Ragù, pomodoro e Ventricina, Gamberi e Bietoline. Il sorriso te lo strappano i prezzi decisamente accessibili: porzione da due tra i 4,00 e i 5,00 €; porzione da quattro tra i 7,00 ed i 9,00 € (molto meno di un primo mangiato ovunque e senza entrare nel merito della qualità); degustazione completa 16,00 €. Sfiziose sotto ogni punto di vista, dai colori ai sapori, dalla bellezza al gusto.

Contatti

MERCERIE – High Street Food

Via S. Nicola de’ Cesarini 4/5, Roma
340.9972996
info@mercerie.eu
mercerie.eu

ADV

Leggi anche


Passata di fagioli di Rotonda con anguilla e animelle

Cristina Rombolà il 19 gen 2021

Il sogno di Morini al San Domenico di Imola

Davide Paolini il 02 gen 2021

Fagioli di Rotonda con crema di verza, bottarga e corbezzoli

Cristina Rombolà il 04 dic 2020