Torna a inizio pagina

Aringa cruda ai Baracchini d'Olanda

Il panino con aringa cruda tipico olandese. Lo street food ad Amsterdam ha la sua fermata obbligatoria da Stubbe's Haring.


L’avventura olandese è partita con una telefonata molto rapida e decisa. Pronto non sento, chi parla? Ah ciao super Lav. Andiamo ad Amsterdam?! Certo che ci sono, prendo il ticket.
 
Per quanto mi riguarda, viaggiare vuol dire anche assaporare i prodotti della cucina locale e sul fronte cucina olandese si potrebbe aprire una piccola discussione, in quanto, è spesso considerata un po’ statica e di scarso interesse.
 
Però è totalmente falso credere che anche in grande città come Amsterdam non ci sia niente di interessante da assaggiare.
 
Girando tra un canale ed una stradina ci si può rendere conto quanto sia un vero e proprio frullatore di culture, qui la cucina “non olandese” regna sovrana e si possono trovare grandi opportunità per allargare i propri orizzonti culinari.

C'è sempre qualcosa di tipico da mangiare, per le strade, nei ristoranti, nei mercati.
 
Per esempio le haring, aringhe affumicate e non che si trovano un po’ ovunque, le innumerevoli zuppe in cui la patata è la base perfetta, e poi il Gouda, formaggio locale ricoperto dalla caratteristica cera rossa.
 
Nella città olandese per me il pit stop obbligato è stato un baracchino chiamato Stubbe's Haring, posizionato su un ponte sul canale Singel, poco distante dalla stazione ferroviaria. Il vero street food olandese.
 
Qui bisogna assolutamente ordinare un Broodje Haring, un soffice panino riempito con aringa cruda leggermente marinata e cipolla bianca tagliata sottile con delle fettine di cetrioli sottaceto, vi garantisco che è una vera bomba!


Street food. Pronto ad assaggiare il tuo panino con l'aringa cruda?

Stubbe’s Haring
Singel T.O. 8
1013GA Amsterdam
T. (+31) 020-6233212

 

 

ADV

Leggi anche


Street food a Roma, 10 indirizzi da provare

Andrea Febo il 14 apr 2021

Lampredotto, cibo di strada democratico

Davide Paolini il 01 apr 2021

La Piadina soffocata in un sacchetto

Davide Paolini il 17 mar 2021