Torna a inizio pagina

Brevi riflessioni su Milano Golosa 2014

Un nuovo indicatore di successo per una manifestazione


milano Golosa?”. Ricordando la pubblicità di una piastrina d'oro di Unoaerre degli anni Ottanta mi veniva da rispondere: "E' andata più di ieri, meno di domani, cioè meglio del 2013, ma sicuramente meno del 2015 (anno di Expo)”.

Tradotto in soldoni: grande affluenza, numero degli espositori in notevole crescita rispetto alle altre edizioni, ma soprattutto, già a partire dal giorno dopo, fioccate di prenotazioni per il 2015 (ricordo che il prossimo appuntamento sarà dal 3 al 5 ottobre 2015, sempre al Palazzo del Ghiaccio).

Inoltre, vorrei sottolineare un aspetto quasi folkloristico: il rilevante numero di competitor (si legga: organizzatori di altri eventi enogastronomici) indaffarati a convincere gli espositori per le loro manifestazioni. Chi sollecitava l'iscrizione con una presenza costante, chi chiedeva se avessero ricevuto la loro email e, udite udite, due ragazzotte che distribuivano un questionario per convincere alla loro "causa". Insomma, tutto all'insegna del fair play commerciale.

Devo ammettere però che tutto questo è un indicatore di successo: gli espositori di Milano Golosa forse fanno gola, così come quelli di Taste a Firenze.

ADV

Leggi anche


Il 6, 7 e 8 marzo tutti Insi&me in Franciacorta

La Redazione il 06 mar 2020

Il prossimo weekend Milano Golosa - Natale da Cargo

La Redazione il 22 nov 2019

Nuovi prodotti di artigiani 2.0

Davide Paolini il 21 ott 2019