Torna a inizio pagina

Diario da Shanghai

Un assaggio di Cina


Per chi vuole andare all'Expo in questi ultimi giorni, ecco qualche consiglio suggerito da una Gastronauta!

 

Un nuovo Detour, una nuova avventura. Se siete appassionati di Moleskine avete tempo fino al 20 novembre per vedere taccuini straordinari di artisti, registi, visual e fashion designer, blogger (non uno qualsiasi, bensì il più famoso della Cina)..se invece volete vedere l'Expo 2010, “Better city, better life”, conviene affrettarsi: si concluderà il 31 ottobre 2010.

In ogni caso una visita a Shanghai merita davvero. Io ne sono rimasta stregata, ma ciascuno potrà trovare la sua particolare motivazione. La luce notturna è abbagliante. Disegna, tratteggia, circonda, fluisce...Il sole cala e la luce si accende. Ma non si può descrivere se non si vive in diretta. E' un'esperienza sensoriale, personale o collettiva a seconda del contesto, per certi aspetti “futuribile” o fantascientifica. E a proposito di sensi, certo il gusto e l'olfatto hanno un ruolo importante. Potete sbizzarrirvi e provare qualsiasi tipo di cibo, dal più semplice al più stravagante..ma il mio suggerimento è di non saltare il Shanghai Tang Restaurant. Per non saltare nulla e potervi dare indicazioni precise, mi sono fatta lasciare il menu.

 

Ecco le nostre scelte, in ordine sparso. Appetizers: paper wrapped chicken in a sichuan spicy peanut dressing, sweet and sour pork rib with pickled ginger, chinese yam honey cake flavored with orange served with red tea chestnut. Live seafood: Australia lobster, wok fried with honey pepper. 

Sweet and sour pork with pineapple and rose apple. Wok fried beef tenderloin, vietnamese style. Stir-fried French bean with pressed tofu minced meat. Braised Shanghai noodles with assorted seafood in spicy chili sauce..Dessert: dragon fruit with vanilla ice cream and youghurt.
 

Non sapete l'inglese?..beh, vi assicuro che è più comprensibile del cinese! L'unico modo che avete per girare la città o ordinare un piatto è avere un biglietto da visita o una mappa con ideogrammi cinesi a portata di mano o la mimica. Non c'è altra scelta..

 

Shanghai Tang non è solo un ristorante. E' anche un brand di design molto sofisticato. Oggetti per la casa, abbigliamento, accessori. I colori sono fluo, accesi, bellissimi. L'ambiente è davvero chic e molto accogliente. 

Il negozio è proprio di fronte al ristorante, in un quadrilatero delizioso dove troverete altri negozi interessanti per lo shopping. Tipo Annabel Lee, altro brand cinese molto rinomato. Troverete pochette di seta ricamate a mano, colori pastello bellissimi e ricami deliziosi. Così come le sciarpe, le borse e delle camiciole con collo alla koreana di una semplicità totale ma di seta impalpabile. Nella piazzetta ci sono dei bar molto quieti dove prendere un buon caffé e una fetta di torta. Le cheese cake sono particolarmente buone. 

 

Se invece desiderate delle cose meno classiche, Shanghai Trio è il brand adatto. Anche qui pochette, borse, sciarpe, taccuini, portachiavi, portafogli, portadocumenti...tutti molto colorati con una bicicletta su ciascuna etichetta che recita: enjoy simplicity..

 

Dopo, o durante lo shopping, non dimenticate di fare un salto al Shanghai Museum, il museo storico. Dove troverete 4 piani di ceramiche, giade, tessuti e bronzi delle varie epoche. Al momento è anche in corso una mostra su Caterina La Grande e l'età d'oro dell'impero Russo.

Da non confondersi con il Shanghai Art Museum, dove attualmente è in corso l'8° Biennale di Shanghai...che è dall'altra parte del parco e se pensate di fare una passeggiata tra l'uno e l'altro, occhio alle distanze!..ci vuole una buona mezzora di cammino. Che a sua volta non è il MOCA, Museo di Arte Contemporanea di Shanghai, sempre nei dintorni.

Infine, se siete seriamente intenzionati a visitare l'Expo, dopo la visita avrete bisogno quantomeno di un foot massage. Ma se volete esagerare, fate una midi day spa a Diva Life. Non fatevi ingannare dal sito, non è una spa di stampo internazionale. E' un luogo appartato in Rui Jin 2nd road, tutto viola, molto caratteristico, con un sapore familiare.

Vi offre un massaggio al viso, un massaggio corpo aromatico e una manicure alla paraffina per la modica cifra di 50 Euro. Uscirete rinnovati nel corpo e nello spirito. E' nel quartiere della French Concession. Dove troverete anche la Old China Hand Reading Room, un luogo molto affascinate dove andare a leggere, ammesso che sappiate il cinese..e a bere un thé, come nella buona tradizione. Da visitare in ogni caso, anche solo per guardare i libri e sfogliare le immagini. 

 

Infine, quasi dimenticavo, se volete farvi fare abiti e giacche su misura, fate un salto allo Shanghai Shi Liu Pu Fabric Market in Dong Men Road. Ci sono tessuti molto belli, di ottima qualità e sarti davvero solerti. 

Enjoy e buon cibovagando! 

 

Shanghai Tang

Level 2 and level 3, 333 Huang Pi Nan Road

Shanghai, China

tel. (8621) 63773333

e-mail: info@shanghaitangcafé.com

www.shanghaitang.com

ADV

Leggi anche


Street food a Roma, 10 indirizzi da provare

Andrea Febo il 14 apr 2021

Casatiello e tortano napoletano: il derby

Davide Paolini il 12 apr 2021

Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021