Torna a inizio pagina

La sublimazione del tubero

La cucina del ristorante Agli Amici vale veramente un viaggio in Friuli


Un piatto mi ha stregato per la raffinatezza, l’armonia dei sapori, la combinazione dei diversi ingredienti “sospesi tra l’orto e il mare”: finocchio, cappelunghe e crema al limone. Non solo, posso aggiungere che ho gustato una delle migliori cene dell’anno. Anche gli altri piatti erano “stellari”, a cominciare dal primo assaggio che svela subito il posto: gnocchi di patate al burro e salvia. A prima vista un piatto semplice, si può in effetti mangiare dappertutto,però da patata a patata c’è grande differenza soprattutto quando la varietà è Kennebec, coltivata in terreni con un ph leggermente acido e con buona percentuale di ferro. Le semplici patate di Godia hanno trovato la loro sublimazione.

Agli Amici, dove Emanuele in cucina e Michela in sala e ai vini hanno creato nel tempo un locale davvero di grande eccellenza, perché è raffinato nel moderno design, accogliente, con una cucina di grande qualità, in grado di offrire una scelta di vini, frutto di ricerca, soprattutto nelle cantine minori friulane. Un posto che vale un viaggio.

Non solo cappelunghe o gnocchi, ma pure un piatto “quadro” per l’eleganza nella presentazione e nei cromatismi: scampi istriani, crema di melanzane alle alghe, fusilloni artigianali (in piedi, quasi a volersi fare notare), cipolla e limone. Piatto tra una pasta e un secondo, mentre le fettuccine, animelle, ricotta, limone e capperi, pasta lo sono eccome e, a seguire la composta di manzo, crema di patate (vedi sopra) e scalogni offrono un revival “gustoso” a quei tagli (quinto quarto) poco gettonati ma, per favore, continuiamo a cucinarli.

Ho dimenticato “Mediterraneo”, pescato di nassa, gel di pomodoro, basilico, olive e pasta di Gragnano allo zafferano. Questo piatto, come altri, mostrano la voglia di “tornare” alla pasta (dimenticata per anni dagli chef), ma non più protagonista assoluta del piatto, bensì come coprotagonista di un tutto. Il dessert mi riporta al primo assaggio: raffinato, ricco di nuance: albicocca e fiori di sambuco, gelato alla menta e liquirizia croccante, preceduto da una piccola pasticceria da non lasciare.
(nella foto: zuppa di Friulano, gnocchi di patate e ricci di mare)
-

RISTORANTE AGLI AMICI

via Liguria 250, Godia (UD) 

T.0432.565411 

M. info@agliamici.it; 

W. www.agliamici.it

ADV

Leggi anche


Un nuovo locale dallo "stile libero" e dall'identità versatile

Andrea Febo il 28 dic 2017

Tartufo da sniffare

Davide Paolini il 20 dic 2017

Inizia il conto alla rovescia per Gourmandia

La Redazione il 11 mag 2017