Torna a inizio pagina

La Toscana di Alex

Nel casolare La Falconara a Montepulciano un anfitrione venezuelano racconta i colori e sapori del senese


C’è chi va e c’è chi viene. E in un tempo in cui tanti giovani decidono di lasciare l’Italia, sapere che qualcuno, dopo una vita passata dall’altra parte del mondo, ha scelto di tornare è qualcosa che riempie di luce e speranza l’animo. Di quella stessa luce che scalda l’estate delle belle colline di Montepulciano, che colora vigne e oliveti di Toscana e regala sapore ai frutti di questo casolare, La Falconara, buen retiro di Alex Palenzona, il fu farmacologo venezuelano di origini italiane.

Personaggio che non sfigurerebbe in una delle magiche storie di Gabriel Garcia Marquez, Alex vede la luce a Caracas da genitori tosco-piemontesi. In giovane età parte alla ricerca delle sue radici italiane, sbarca nel Bel Paese e s’innamora della sua cultura e del suo cibo, ma non può fermarsi a lungo. Gli anni passano, i figli crescono, la chimica farmaceutica diventa il sostentamento del vivere, ma il pensiero e il cuore rimangono fissi laggiù, sui dolci pendii della terra del Rinascimento. Proprio lì Alex decide di rinascere. All’ingresso del nuovo millennio prenda la via d’uscita dal Venezuela e a quasi sessant’anni diventa anfitrione della cultura italiana, dedicandosi anima e corpo, in tre diverse lingue (italiano, spagnolo e inglese), alla divulgazione delle meraviglie del nostro Paese.


Ristruttura un antico casolare, La Falconara in provincia di Siena, e lo fa diventare un’oasi di relax e piacere enogastronomico. Si appassiona di vino, di cose buone fatte dalle mani di artigiani del posto, di cucina locale che ama personalizzare col suo spirito meticcio. Mette a disposizione degli ospiti che accoglie nell’agriturismo le sue conoscenze, accompagnandoli in degustazioni e lezioni di gastronomia toscana. Li coccola  con un bicchiere di Nobile, un assaggio di pecorino e il profumo fruttato del suo olio. Quando lo senti parlare dei sapori della sua terra sprizza l’entusiasmo del giovane innamorato e trasuda orgoglio di chi è parte di una nazione che ha così tanto da offrire. Se a luglio passate dalle sue parti, dite che vi manda il Gastronauta, vi accoglierà con una bottiglia di Rosso di Montepulciano del 2011.
-
LA FALCONARA
via delle Badelle, 3
53045 Montepulciano (Siena)
T. 0578 757230 - 333 5812196
M. info@lafalconara.it
W. www.lafalconara.it
 

ADV

Leggi anche


La Versilia ritrova le sue origini nei prodotti

Davide Paolini il 26 ott 2020

Un pollo fritto nella Tana degli Orsi

Davide Paolini il 08 ott 2020

Una sosta sicura nel Chianti

Andrea Febo il 01 set 2020