Torna a inizio pagina

Le colonne di Silvio Battistoni

A Sacromonte di Varese per assaporare una cucina calorosa e creativa


Silvio Battistoni, una "stella" calda, calorosa e calorica, tra costellazioni a volte brillanti, ma un po' freddine e televisivamente siderali. Perchè il cuciniere sta in cucina, lo chef ovunque...Con l' altro Silvio (il Salmoiraghi, dell' "Acquerello"), nel varesotto fanno due stelle di prima grandezza per un Silvio al quadrato! Imperdibili entrambi, ognuno a modo proprio.

Nel modo e nei modi senza mode di Silvio Battistoni, tra tanto e tanti altri mondi, c'è anche la memoria di un grande come Roger Vergé e si sente! Ma c'è soprattutto memoria di famiglia, del papà cuoco e della cucina materna. Ora, dopo dodici anni allo "Schuman" di Ispra, sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, lo ritroviamo in una "locanda" (stando alla simbologia gastronautica) in cima a uno dei Sacrimonti più noti e importanti nella storia della Controriforma borromaica del XVI sec. e delle sue ricadute estetiche e paesaggistiche che segnarono questi territori di confine.
 

Territori che Silvio accoglie nelle sue terrine, nei suoi piatti, nei suoi menù succulenti e suadenti, sposandolo col meglio di altre terre e altri mari.

Lasciate pensare e "comporre" a Silvio il vostro menù, dopo avergli indicato eventuali ingredienti non graditi; oppure fate voi, pescando nel pescato del giorno e, tra una variegata scelta di primi, secondi e dolci. Tutto fresco, tutto fatto in casa (super gli spaghetti torchiati a mano, i ravioli, il piccione, l'anatra, ecc. ecc.).
 

Nicola in sala: con una carta dei vini, non ampia ma sufficientemente rifornita e selezionata, frutto di anni di sperimentazioni ed esperienza negli abbinamenti, spalla a spalla con Silvio e con gli ospiti. Da provare il "Borducan": il localissino e aggrumato infuso alcolico alle erbe, che per ricetta e storia, richiederebbe un capitolo a sé. Cento i coperti e terrazza panoramica mozzafiato nella bella stagione. Non elencabili, né riassumibili le molte cose da vedere e conoscere tra natura e cultura: sosta con pernottamento consigliata in una delle dieci camere di un hotel che sta qui, tra antiche mura, dal 1921, completamente e confortevolmente rinnovato.

-
RISTORANTE HOTEL COLONNE

Via Fincarà 37, Sacromonte di Varese (VA)

0332.220404

info@albergocolonne.it

www.albergocolonne.it

ADV

Leggi anche


Dolomiti, che gusto!

Davide Paolini il 07 set 2020

Democratico bistrò

Davide Paolini il 03 mag 2019

Se siete a Verona per il Vinitaly, fate tappa al 12 Apostoli

Gaspare Scaruffi il 13 apr 2018