Torna a inizio pagina

Luciano Zazzeri raddoppia

Alla cucina di mare de La Pineta si è aggiunta quella di terra della Locanda del Sole



Inoltrarsi nella pineta, rigogliosa e rassicurante allo stesso tempo, e arrivare sul lungomare di Donoratico per cercare – e ogni volta ritrovare – la cucina di pesce, schietta e senza sbavature, che Luciano Zazzeri offre al ristorante La Pineta in questo tratto di costa tirrenica tra i meno infestati dagli abomini turistici edilizi del secondo dopoguerra.

Un ineguagliabile caciucco

Il pesce è cucinato nel rispetto delle tradizioni più veraci. Mi piace parlarvi subito del suo caciucco, ineguagliabile per quella maestria di consentire al palato di distinguere esattamente tutti i vari e numerosi ingredienti presenti, senza l'effetto sbrodolamento tipico delle zuppe e senza perdere quell’armoniosità e sinestesia dei gusti e degli odori che soltanto una zuppa può dare.

Bello, di quel colore arancione scuro, che solo a guardarlo si intuisce che non farà altro che portare soddisfazioni. Una scelta di materie prime abbondanti lo rendono buono e appagante, difficilmente migliorabile. Gli altri piatti scorrono senza intoppi: si può spaziare dagli straccetti di pasta fresca con le triglie agli spaghetti vongole e bottarga, leggermente impepati. Tutto ispira ed è ispirato all’ambiente marino: da provare a ridosso della stagione principale per contrastare, con qualche nota di malinconia, la serenità e l'armonia che si sperimenta nei suoi piatti.

La Pineta

Oltre alla Pineta, la Locanda del Sole

Ma Luciano Zazzeri non si è fermato a Bibbona e alla cucina di mare e, da più di un anno, in Val di Cecina, a Querceto, ha dato via a un esperimento di terra che ha tutte le qualità per replicare i successi de La Pineta. Si tratta della Locanda del Sole dove un team di ragazzi giovani in sala e in cucina sanno offrire un servizio che per qualità e quantità, in rapporto al prezzo, rendono la locanda un posto imperdibile per chi ancora abbia voglia di scoprire. Scoprire per esempio che la battuta di chianina con maionese, capperi e olive, ahimè, non è per nulla seconda a quella ultimamente più trendy di fassona, o assaggiare le polpette di fagiano al purè di castagne, perfette per consistenza e armonia.

Si passa da un picco all’altro, quasi come una tappa ciclistica, assaggiando l’ovino – piccolo uovo - fritto affogato in una crema di formaggio erborinato. E che dire di quel fritto di filoni e animelle? Materie prime peculiari e scelta di preparazioni molto originali pongono questo locale su un livello differente: non capita tutti i giorni di essere costretti a scegliere cosa ordinare, quando in realtà, leggendo il menu, si vorrebbe sperimentare tutto.

Locanda del Sole

RISTORANTE LA PINETA
Via Dei Cavalleggeri Nord 27, Marina Di Bibbona (LI)
0586.600016
ristorantelapineta@hotmail.it
www.lapinetadizazzeri.it

LOCANDA DEL SOLE
Via Francesca 9, Querceto (PI)
0588.37407
www.castelloginoridiquerceto.it/ristorante

ADV

Leggi anche


Pastorie, ristorante di cucina abruzzese a Roma

Andrea Febo il 11 mar 2021

Fettuccine Alfredo: una ricetta romana (non americana)

Andrea Febo il 05 mar 2021

Zona gialla: un pranzo al ristorante

Davide Paolini il 17 feb 2021