Torna a inizio pagina

Era Pizza: non è sempre la solita pizza

A Monza, la pizza è cosa seria. Ivan Gorlani è famoso per la sua creatività e per la scelta maniacale dei prodotti di alta qualità



pizza, sempre pizza, fortissimamente pizza: un piatto storico, ma contemporaneo.
La pizza si è evoluta nell’uso degli ingredienti (farine in primis), delle attrezzature, delle tecniche di lavorazione.

E pure del marketing, con la nascita di catene, alcune votate solo alla vendita ai fondi d’investimento (al grido: replicabilità in ogni dove); altre, poche, a far conoscere altrove le specialità della casa d’origine.
Era Pizza. Pizza
Napoli resta sempre la capitale storica, qua e là per l’Italia comunque stanno nascendo pizzerie originali, votate alla sperimentazione sulle ali di una pizza, definita gourmet, per distinguerla dalla tradizionale napoletana.

Non amo la specificazione gourmet: una eccellente margherita, fatta come dio comanda, è anch’essa da ritenersi da buongustai.

Anyway, ci sono pizze che si differenziano molto dalle tradizionali, alcune di grande qualità e innovazione, altre solo per attirare con i social e gli influencer.
Era Pizza

Era Pizza

Recentemente mi ha colpito un pizzaiolo (gelatiere in origine), Ivan Gorlani (Era Pizza di Monza), per la sua ricerca, per la scelta maniacale dei prodotti e per l’originalità di alcune sue pizze, quali “Una passeggiata nel bosco”, dove vengono utilizzate decine di erbe selvatiche (con l’aiuto di Valeria Mosca) o la pizza viola, il cui impasto utilizza le bacche di gelso.

Impasto "Nuvola"

La scelta è soprattutto sulle pizze cosidette “classiche” (Era Margherita, Siciliana ecc), ottenute con l’impasto “Nuvola”: soffice, croccante, leggero e digeribile.

Pizza di qualità, ma non da meno i tre gusti di gelato, prodotti con metodo d’antan.

Contatti

Era Pizza

Via Magenta 16, Monza
039.389092; 340.8449851
info@erapizza.it
www.erapizza.it

ADV

Leggi anche


Piatti indimenticabili

Davide Paolini il 09 nov 2020

L'autentica trattoria nel regno del maiale

Davide Paolini il 16 set 2020

Il sapore delle anatre in bicicletta

Davide Paolini il 31 ago 2020