Torna a inizio pagina

Paninoteche e street food del Gastronauta

Sabato 12 ottobre in edicola i migliori panini e cibi di strada d’Italia.


Paese che vai, panino che trovi. La grande varietà di salumi, formaggi, pani e salse presenti in Italia permette di utilizzare grande fantasia alle numerose paninoteche sparse per il Buon Paese. Si può infatti passare dal panino alla mortadella e dal semplice e gustoso panino burro e acciughe a offerte ricercate quali pani ottenuti da farine integrali, da kamut, da senatore Cappelli, con ingredienti costosi: culatello, prosciutto affumicato alla brace, salmone, formaggi rari conditi con aceto balsamico tradizionale o colatura di alici. Ci sono ormai paninoteche che si sono trasformate anche in gastronomia ricercata, divenendo punto di riferimento dei gourmet.

 

Insomma, un mondo variegato che ha sempre più successo, specialmente nelle città metropolitane, dove è diventato il pranzo di mezzogiorno. Legati sempre al boccone e al pranzo mobile di mezzogiorno o di spuntino goloso meridiano sono quei locali, più spesso ambulanti, dove è ancora possibile gustare lo Street food: cibo di strada che vanta tradizioni lontane in molti territori, quali soprattutto l’Emilia romagna, la Toscana, le Marche, la Puglia, la Campania, la Sicilia etc.


Il cibo di strada è possibile trovarlo all’interno dei mercati dove ha avuto origine. Sono i fritti di ogni genere a farla da padrone: pesce, carni, ma non mancano quelli ottenuti da farine come piadina, torta fritta, calzoni, pizzette. Firenze ha nel suo panino al lampredotto, che si gusta in alcuni luoghi storici per la città, un simbolo gastronomico, difeso strenuamente dalla minaccia di chiusura dei chioschetti per provvedimenti dell’Ue. Anche Palermo ha i suoi simboli nel pane e panelle o pane ca’mesua venduti soprattutto nei mercati di Ballarò e la Vuccieria. Un mondo, le paninoteche e il cibo di strada, sempre più variegato, ma sempre più presente nel pranzo di mezzogiorno degli italiani.


ADV

Leggi anche


Vasocottura: cos'è e come funziona

Arianna Iachia il 20 apr 2021

Ciao Andrea, il pastore delle api

Davide Paolini il 19 apr 2021

La birra in lattina di Siren

Cristina Rombolà il 15 apr 2021