Torna a inizio pagina

Pesce fresco e cocktail nella campagna bresciana

Al ristorante Da Nadia si pasteggia con pesce del mercato di Chioggia e colorati cocktail


Da Nadia. Punto. È semplicemente il suo nome a identificare questa splendida casetta sperduta nel verde, che però tutti conoscono e frequentano, per assaporare il mare che non c’è, ma si vede e si sente non appena si entra. Ad accoglierti è lei, una donna con la d maiuscola, anima e regina della cucina e della sala, senza la quale niente avrebbe lo stesso senso. La sua energia, carisma, entusiasmo e accoglienza sono travolgenti e basta chiudere gli occhi per ritrovarsi immersi nell’Adriatico e viaggiare con lei nelle sue terre d’origine, Romagna e Molise.

Una stella che brilla di luce propria, ma che si accende e alimenta ogni giorno con l’arrivo e scelta delle materie prime, dal pescato quotidiano del mercato di Chioggia a tutti i prodotti che arricchiscono, completano e valorizzano le sue creazioni. Affascinante, ecco un altro aggettivo che le appartiene. Un fascino femminile carico di 24 anni di esperienza, ma soprattutto di passione e amore per il suo lavoro.

Una carta ci dev’essere per forza, ma quasi nessuno la sfoglia, perché minima e generica rispetto al dettaglio e piatti del giorno decantati a voce, indovinate da chi? Lasciatevi consigliare e guidare, non sbaglierete, anche se risulterà difficile ascoltarla mentre descrive il menù e non pensare "vorrei tutto". Ogni cosa è fatta in casa, pasta, pane e dolci, le cotture sono leggere e si utilizza solo olio extravergine di oliva come condimento. Tutto il resto è pura e semplice qualità e freschezza della materia prima, ma aggiungo rarità e unicità, perché sfido a trovare altri posti nei dintorni dove assaporare moeche fritte e lupini in guazzetto fatti alla perfezione, per fare due esempi. Assolutamente vietato usare le posate per queste portate, a meno che non vogliate far perdere il sorriso a Nadia.
 

Il giro di antipasti è assolutamente imperdibile, scegliendo tra crudo, cotto o entrambi è sempre un carosello di prelibatezze, come la spuma di patate, scampi croccanti e tartufo bianchetto, del Molise ovviamente. Passando ai primi: tagliatelle alla farina di canapa, con ragù di scorfano, scampi e carciofi e tagliolini di grano arso con canocchie, calamari, scampi, pomodoro corbarino e ricotta. Sui secondi il dilemma: zuppa di pesce o guazzetto? Il pomodoro rosso colorerà i crostacei e il pesce di scoglio del primo piatto, quello giallo di Capaccio il secondo. In entrambi una cosa è certa: qualsiasi sia la vostra scelta non potrete fare a meno della scarpetta finale! Classiche poi le declinazioni del pescato alla griglia, fritto o al vapore. Il semifreddo al sedano e lime è quello che ci vuole, ma giusto per rinfrescarsi e lasciare poi spazio a un golosissimo zabaione, alcolico e cremoso al punto giusto.

Per chi ama il nuovo ecco coloratissimi e divertenti cocktail per aprire, chiudere o anche accompagnare la cena. Io rimango fedele al vecchio e quindi scelgo bollicine, con una bella selezione sia italiana sia francese, presente in una carta attualmente in fase di rinnovo.
 

Contatti

RISTORANTE DA NADIA

Via Campagna 24, Castrezzato (BS)
030.7040634
info@ristorantedanadia.com
www.ristorantedanadia.com

ADV

Leggi anche


Pastorie, ristorante di cucina abruzzese a Roma

Andrea Febo il 11 mar 2021

Storia dello Spritz

Davide Paolini il 10 mar 2021

Fettuccine Alfredo: una ricetta romana (non americana)

Andrea Febo il 05 mar 2021