Torna a inizio pagina

Un carrello piemontese lungo 150 anni

Al ristorante piemontese Del Belbo-Da Bardon per un menu semplice, buono e musicale


Quattro generazioni raccontate dal luogo, con foto e ricordi d’epoca, ma soprattutto da Gino e Andrea che tramandano una cultura ormai sempre più difficile da ritrovare. Le dolci colline piemontesi circondano questa trattoria verace e per arrivarci affidatevi alle indicazioni tradizionali, tipo il primo passante che vedete, perché il Gps ad un certo punto della strada si perde: luoghi del tempo come questo sono preziosi da custodire e proteggere. E’ il sorriso sincero e la stretta di mano di un vero oste ad accogliervi. Da questo punto in poi dimenticatevi di tutto e tutti per godervi una vera e propria esperienza enogastronomica.
 

I piatti sono “cantati” a voce e sentirete tutta la musicalità contadina piemontese nelle note di ogni parola. Perché scegliere se si può assaggiare un po’ di tutto? Iniziamo dagli antipasti con carne cruda di vitello battuta al coltello, petto di pollo in agrodolce di moscato, peperone al forno ripieno, insalatina con tartufo, uovo e formaggio di capra e porcini fritti come fuori programma. I primi non possono che essere i tajarin al sugo di carne e salsiccia e i raviolini del plin al burro e salvia, serviti al tavolo direttamente dal tegame fumante. Poi tutto si ferma, le voci si spengono e gli occhi puntano in un’unica direzione: il carrello delle carni che entra trionfale in sala. Impossibile scegliere quindi lasciatevi tentare ed emozionare dalla semplicità di un coniglio cotto al forno, stinco e stracotto di vitello, da piatti più appaganti come trippa, bollito, rigorosamente di 7 tagli, e  dal gran finale con una grandiosa e completa finanziera. Il tutto accompagnato da un carosello di verdure e salse.


Ma non finisce qui perché a ruota ecco un altro carrello dei desideri, di bianco vestito. Una gran bella selezione assolutamente imperdibile. Dolci? Bunet al cioccolato e Mattone di Canelli di sicuro. La carta dei vini e la cantina fanno girare la testa, per ampiezza e profondità di annate: difficile non trovare qualcosa da questo collezionista unico e invidiabile. Lunga Lunga vita ai Bardon…per generazioni e generazioni, per un romanzo della tradizione piemontese da leggere e rileggere, ieri, oggi e domani.

-

DEL BELBO - DA BARDON

Valle Asinari 25, San Marzano Oliveto (AT)

T. 0141.831340
M. ristorantedabardon@alice.it

 

 

ADV

Leggi anche


Millefoglie senza età

Davide Paolini il 27 mar 2017

Al Gardenia il passaggio dall'orto al piatto è immediato

Giorgio Bobba il 28 set 2016

Rigatoni per dessert

Davide Paolini il 12 set 2016