Torna a inizio pagina

Un vino da VOG!

Un corso che oltre agli abbinamenti insegna a riconoscere gli ingredienti con cui viene prodotto il vino


“Ingredienti e lavorazioni non si sono mai viste sull’etichetta di un vino. E’ tempo di dire la verità!” Questo è quanto si propone Luca Bandirali e Piana Delfina dell’Enoteca Fuori Porta di Crema, in provincia di Cremona. I due esperti, professionisti del settore da molti anni ormai, han dato vita a un’associazione di gourmet che dona al rapporto cibo-vino una centralità tutta nuova, fornendo agli appassionati la possibilità di farne parte e condividere parole, opere e omissioni (delle etichette) con tutti i partecipanti.

Visite guidate, tour enogastronomici, corsi formativi per gourmet, degustazioni e serate a tema. Fin qui, nulla di nuovo, la vera novità sta nell’approcciarsi al vino in un modo sano e genuino, capace di guardare oltre l’etichetta, oltre al velo di Maya che cela l’essenza del prodotto. Vino. I partecipanti saranno guidati verso una maggior consapevolezza del prodotto con cui hanno a che fare, insegnando loro a percepire la qualità in sé e per sé. Capire la verità intrinseca del vino, senza affogare in un bicchiere d’acqua

Riconoscere i prodotti e conoscere i produttori è l’obbiettivo principale. “Non si tratta di disquisire sul classico topic: Solfiti si o solfiti no. Si tratta di spiegare perché si e perché no. Quando si o quando no. Quanti si e quanti no. Spiegare al consumatore quali sono gli ingredienti di un vino.” Così argomenta Delfina Piana, ambasciatrice cremonese dell’associazione. “Unico prodotto che può permettersi di non riportare in etichetta gli ingredienti e le lavorazioni subite è il vino. Appunto.” Continua dicendo che “cominceremo a trattarlo esattamente come un qualsiasi altro alimento. Raccontando la sua storia, dal produttore al consumatore. Dalla materia prima al bicchiere sulla tavola. Di un piatto si giudicano, le cotture, le consistenze, le temperatura e, ovviamente, come vengono prodotte le materie prime. Noi lo faremo sul vino. Insegneremo a capirlo, oltre il bicchiere e dietro l’etichetta!” Il coinvolgimento dei sensi è il primo protagonista assoluto di questo nuovo modo di approcciarsi al mondo della gastronomia. Al piacere edonistico, si unisce la passione e la voglia di star bene. Non solo la vista, dunque l’apparenza. Non solo l’olfatto del “tutto fumo e niente arrosto”. Non solo il gusto perché anche l’occhio, sempre e comunque, vuole la sua parte. Allora VOG: vista, olfatto e gusto.

Per maggiori informazioni >>

Enoteca Fuori Porta
via Giacomo Matteotti, 13
26013 Crema
Tel. 0373 83747

ADV

Leggi anche


Un vino rosé fa primavera

Cristina Rombolà il 24 mar 2021

La spesa in via Sarpi, la Chinatown di Milano

Davide Paolini il 02 feb 2021

Bottiglie parlanti

Davide Paolini il 10 dic 2020