Riso alla pilota

Le ricette del Gastronauta fatte di ricordi e antiche tradizioni



Spesso ho seguito mio zio Goffredo, commerciante in carni, in giro per l’ Italia. Monzambano era una meta frequente per acquisti di carne che poi finivano inevitabilmente a tavola. Durante uno di questi viaggi, non so per quale motivo, forse un sogno, decisi di giocare al lotto in quel borgo. Era la mia prima volta, non sapevo neppure come si giocasse. Ebbene vinsi una buona cifra. Quel giorno a pranzo ho assaggiato per la prima volta il riso alla pilota. Lo ritengo un piatto portafortuna. 

Curiosità: Salamelle mantovane

Piccoli insaccati, di circa due etti ciascuno, vengono preparati all’inizio dell’inverno per essere pronti al consumo in primavera. Per ottenerli si utilizza il magro di spalla e il grasso morbido di pancetta e prosciutto, trattati con sale, pepe, vino bianco, aglio e spezie.
 
 

Ingredienti

Per 4 persone

350g di riso Balilla, 300g di salamelle mantovane, 40g di burro, 100g di Parmigiano o Grana grattuggiato, cannella in polvere, sale.

Procedimento

Bollite il riso in 8 dl di acqua salata, quando sarà cotto lasciatelo riposare per una decina di minuti nella pentola. A parte spellate e sbriciolate le salamelle. In una padella mettete del burro e fatele rosolare a fiamma moderata per mezz’ora circa, poi unite un pizzico di cannella. Condite il riso con le salsicce e spolverate con il formaggi

ADV

Leggi anche


Preparare e mangiare carne cruda

La Redazione il 23 lug 2020

Come preparare il vitello tonnato

Davide Paolini il 15 lug 2020

La merenda con Speck Alto Adige IGP: i pancake

La Redazione il 26 giu 2020