La ricetta del coniglio all’ischitana

Un secondo gustoso che sa un po' di vacanza



La famiglia Iacono di Ischia ha il culto dell’ospitalità come poche altre. Più volte sono stato in questa meravigliosa isola e non ho mai mancato una cena da Franco, il capostipite, dove ho scoperto alcune “chicche” come il pane di un forno a legna, i pomodori e soprattutto la bruschetta come solo lui sa fare. Serate davvero piacevoli, in allegria, dove ha fatto capolino, un paio di anni fa, il coniglio selvatico, che viene allevato naturalmente nelle fosse, cucinato dalla signora Iacono. Una storia che mi ha reso ancora più appassionato di questa bella isola, ricca di giacimenti gastronomici.

Ingredienti

Per 4 persone
1 coniglio da 1 Kg, 300 g di pomodori, 2 spicchi d'aglio, peperoncino, vino bianco, un trito di erbe aromatiche (prezzemolo, origano, timo, basilico), 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, sale.

Procedimento

Tagliate a pezzi il coniglio e fatelo rosolare in un tegame con l'olio, l'aglio e il peperoncino. Quando è ben rosolato coprite con abbondante vino bianco, fate cuocere a fuoco moderato per circa 40 minuti. Regolate di sapore con il sale. Venti minuti prima del termine della cottura aggiungete i pomodori tagliati a metà e il trito delle erbe aromatiche.

ADV

Leggi anche


Il libro sulla cucina di resistenza

La Redazione il 26 mar 2020

Come preparare il roast-beef all'inglese

Davide Paolini il 24 mar 2020

200 anni di Pellegrino Artusi

Davide Paolini il 11 feb 2020