Ricette estive: come fare l'insalata di riso

Il grande classico dell'estate da sbocconcellare direttamente dal frigo



Quando ero piccola erano due i segnali dell’arrivo dell’estate: la pubblicità del cornetto cuore di panna in tv e l’insalata di riso nel frigo di casa mia. L’insalata era un’attività corale, a cui partecipava l’intera famiglia: mio padre provvedeva alla spesa; io, mia madre e le mie sorelle alla realizzazione. La presenza di tanti collaboratori non dipendeva dalla difficoltà della ricetta, ma dalla voglia di sbrigarsi per poter andare in spiaggia a consumarla. Il piatto, preludio di intere giornate trascorse al mare, veniva preparato secondo i canoni classici della tradizione: giardiniera, tonno, pomodorini, emmentaler e, chi voleva, aggiungeva la maionese. Io la preferivo senza. Dato il caldo di questi giorni, non ho resistito alla tentazione di rifarla: un utile rimedio culinario alla sensazione di appiccicaticcio, ma mangiarla al mare è tutt’altra cosa. Un consiglio: l'insalata di riso va sempre fatta in abbondanza, non c'è niente di meglio dell'infilare la forchetta in frigo e sbocconcellarla direttamente dal contenitore.

Ingredienti

Per 4 persone
400 g di riso, 300 g di tonno in scatola, 100 g di capperi, 400 g di giardiniera, 300 g di pomodorini datterini, 300 g di piselli freschi, 200 g di olive verdi, 200 g di emmentaler, 3 uova, olio extravergine d’oliva, basilico, sale.

Procedimento

In una pentola mettete a bollire abbondante acqua salata. Nel frattempo tagliate la giardiniera e l'emmentaler a cubetti della stessa grandezza. Nello stesso contenitore aggregate il tonno sgocciolato e sminuzzato e i capperi dissalati. Aggiungete le olive denocciolate e tagliate a rondelle. Cuocete le uova in modo che siano sode, tagliatele a rondelle e unitele al resto degli ingredienti. Per ultimi inserite i pomodorini datterini interi o a metà. Controllate che l’acqua bolla e aggiungete il riso. Sgranate i piselli e, dopo 10 minuti, metteteli nell’acqua con il riso. Cuocete altri 10 minuti e scolate il tutto.
Condite il riso con l’olio extravergine d’oliva e con il composto precedentemente preparato. Spolverizzate con il basilico triturato e amalgamate il tutto. Se siete amanti della maionese, fate come il resto della mia famiglia: non limitatevi a condire tutta l'insalata di riso, aggiungete la salsa anche nei singoli piatti. Coprite con una carta pellicola e fate riposare in frigorifero.
Consumate l’insalata di riso fresca e siate abbondanti nelle dosi, il giorno dopo è ancora più buona. 

ADV

Leggi anche


Tagliolino con parmigiana e formaggio di fossa

La Redazione il 17 lug 2019

Fusilli salmone, zucchine e pesto rosa

La Redazione il 02 lug 2019

La ricetta del salmone confit

Davide Campagna il 06 apr 2017