La ricetta dei carciofi fritti

Una semplice ricetta d'ispirazione romana



Non ho mai amato i carciofi, se non fritti. Ho sempre detto no ai carciofi fino a quando a Roma, a casa di due amici conosciuti durante una vacanza in Puglia, li ho assaggiati secondo questa semplice ricetta. Nel tempo l'amicizia con la coppia si è consolidata, così come la mia simpatia per i carciofi.


 

Ingredienti

Per 4 persone
6 carciofi, 1 uovo, 100 g di farina, 1 dl di vino bianco, olio di arachidi per friggere, sale.

Procedimento

Preparate la pastella: in una ciotola amalgamate l'uovo, la farina, il vino bianco e del sale, coprite e tenete al fresco per circa mezz’ora. Nel frattempo, mondate i carciofi togliendo le bratee esterne più legnose, conservando solo la parte interna più tenera, tagliateli in 4 spicchi, immergeteli in una larga ciotola con acqua e limone, insieme ai loro gambi sfilettati e divisi in due. Sgocciolate carciofi e gambi e lessateli per cinque minuti in acqua salata, scolateli e lasciateli raffreddare. Passate gli spicchi di carciofo e i gambi nella pastella e friggeteli in una padella con abbondante olio. Salate e, nel dubbio, abbinateli a delle bollicine. Prosit!

ADV

Leggi anche


La ricetta del baccalà fritto

Davide Paolini il 07 ago 2019

Come realizzare la caponata di melanzane

Davide Paolini il 20 lug 2018

Oliva all'ascolana, un memorabile fritto marchigiano

Andrea Febo il 27 feb 2018